Menu
RSS

Lucchese, con Prato a caccia di vittoria dopo 14 anni

 IMI8608La classifica del girone A del campionato di Serie C è chiusa dal Prato con 20 punti e con la gara del 3 marzo di Monza da recuperare. Nel turno infrasettimanale i ragazzi di Catalano sono stati battuti al Garilli di Piacenza da una rete in avvio di secondo tempo dall’ex pontederese Pesenti.


Rendimento. In tutta la stagione non è riuscita ad andare oltre i tre risultati utili consecutivi. C’era riuscita ad inizio del mese di settembre, pareggiando in casa con il Livorno e battendo il Gavorrano e portando via da Cuneo un pareggio. La striscia si è ripetuta dal 21 gennaio 2018 all’11 febbraio quando a Pontedera, sede stagionale delle partite interne a causa dei lavori al Lungobisenzio, ha superato il Cuneo ed ha obbligato il Pisa alla spartizione della posta e tra le due gare interne aveva pareggiato a Grosseto con il Gavorrano. La sconfitta di martedì 20 marzo in Emilia ha interrotto la serie utile di due risultati arrivata dopo i successi di misura interno con la Pro Piacenza e il pareggio nel derby con la Pistoiese.
Bilancio casalingo. Il bilancio casalingo a Pontedera è di 4 vittorie, altrettanti pareggi e 6 sconfitte. Nelle 4 gare in cui ha mantenuto la porta inviolata ha vinto. 3 dei quattro successi sono arrivati per 1-0 con Gavorrano, Olbia e Pro Piacenza. Il successo casalingo più rotondo è arrivato il 21 gennaio 2018, 2-0 nei confronti del Cuneo. Solo con il Livorno all’esordio casalingo stagionale ha pareggiato per 1-1, con Pisa, Arezachena e Pistoiese ha sempre pareggiato per 2-2. Con i sardi nel secondo tempo i lanieri sono stati capaci di rimontare il doppio svantaggio, con la Pistoiese lo scorso 17 marzo 2018 nell’ultima gara interna il Prato ha subito la rincorsa arancione dopo che i biancazzurri avevano chiuso in vantaggio per 2-0 la prima frazione. Tranne nella sfida con gli smeraldini, gli altri tre pareggi hanno visto il Prato sbloccare per primo il risultato ed arrivare in vantaggio alla pausa. Dopo il Cuneo con 7 sconfitte, il Prato nella speciale classifica tra quelle che hanno maggiormente perso fuori occupa con 6 la seconda peggior posizione unitamente ad Arezzo, Gavorrano e Arzachena. La Carrarese ha espugnato Pontedera, rifilando il 4 ottobre 2017, 5 reti ai lanieri in quella che fino ad oggi è la sconfitta più altisonante patite in casa. Il Piacenza si è imposto per 4-1, Alessandria e Monza hanno segnato 3 gol, la Viterbese Castrense si è imposta per 2-0, per 1-0 è stato battuto dal Pontedera il 10 dicembre. Questa insieme a quella con l’Alessandria è maturata nella seconda parte. Le 25 reti subite in casa fanno del Prato la compagine con la peggior difesa del campionato. Equamente distribuito il numero delle reti incassate in casa e lontano dal Mannucci. 12 le reti incassate nei primi 45 e una in più nel secondo tempo. In gol segnati in casa sono 19 di cui 9 nel primo tempo e uno in più nel secondo tempo.
Cifre. 24 le reti messe a segno. Capocannoniere è Ceccarelli con 8 gol, 4 reti per il vice Fantacci, 2 gol per Liurni e Carletti, un centro per Guglielmelli, Tchanturia, Piscitella e Zecchetti, a queste realizzazioni bisogna aggiungere 4 autoreti. Ha beneficiato di 2 rigori entrambi trasformati da Ceccarelli, se ne vista fischiare 7 contro di cui uno parato da Sarr l’8 ottobre 2017 ad Alessandria in una gara dove i grigi beneficiarono di due massime punizioni. 3 i cartellini rossi rimediati dai lanieri, tranne quello di Sarr rimediato a Gorgonzola con la Giana Erminio, gli altri sono arrivati nella gara interna con la Viterbese Castrense del 23 dicembre 2017 Orlando e Marzorati presero anzitempo la via degli spogliatoi insieme a loro venne allontanato anche il tecnico Catalano.
Volti nuovi. 9 i nuovi arrivi in casa lanieri rispetto alla rosa che l’8 novembre 2017 uscì imbattuta dal “Porta Elisa”. I difensori Andrea Cistana dal Brescia, Raul Zucchetti dall’Albinoleffe, Luca Coccolo in prestito dalla Primavera della Juventus e Nicolò Casale in prestito dall’Hellas Verona. Ai quattro difensori si aggiungono i due centrocampisti Lorenzo Colli in prestito dal Bologna dopo aver indossato nel corso di questa stagione la casacca della Casertana e Fabio Bertoli dal Brescia. 2 i nuovi arrivi in attacco Cristian Carletti in prestito dal Carpi e di Frankkyn Akammadu in prestito dal Cesena.
Arbitro. Direzione del confronto affidata a Ermanno Feliciani di Teramo con l’ausilio della signorina Francesca Di Monte di Chieti e Francesco Gentileschi di Terni. Il fischietto abruzzese è un esordiente in Lega Pro in questo girone è alla quinta direzione il bilancio è di due pareggi entrambi per 1-1 in Pro Piacenza – Cuneo e Piacenza-Carrarese e due successi casalinghi entrambi per 3-0 nel derby lombardo tra Giana Ermionio e Monza e in quello toscano tra Pistoiese e Pontedera.
Precedenti. Lo scorso anno l’11 Marzo 2017 al “Lungobisenzio” il Prato si impose per 3-2, De Feo aprì le marcature per i rossoneri, una doppietta di Moncini alla quale si aggiunse la rete di Tavano portarono i lanieri sul 3-1 prima che in pieno recupero Dermaku fisso il 3-2 finale. L’ultimo pareggio a reti inviolate si registrò il 13 febbraio 2016. L’ultima vittoria della Lucchese è arrivata il 25 aprile 2004 per 3-2 vantaggio della Pantera con Bianchini in apertura, raddoppio di Masini intorno al 25’, gol di Bernardi che riportava sotto il Prato prima del bis di Masini in chiusura di prima parte, ancora Bernardi provava a riaprire il confronto ma l’esito finale non subiva mutamenti, quella gara a Prato vide la direzione di Damato di Barletta.

Andrea Signorini


Ultima modifica ilSabato, 24 Marzo 2018 09:48

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter