Menu
RSS

C Gold, Bama Altopascio travolto a Firenze

bamaaltopascioEnic Pino Dragons – Bama Altopascio 83-58 (24-14, 50-25, 69-39)
ENIC PINO DRAGONS: Merlo 15, Filippi 10, Goretti 8, Poltroneri 18, Marotta 5, Ner, Borssetti Parras, Verrigni 10, Passoni, Biagini 7, Forzieri, Zappia 10.
BAMA ALTOPASCIO: Pantosti 7, Orsini, De Falco 4, Cappa, Meucci 4, Poggetti, Lombardi, Canciello 3, Baroncelli 32, Bini Enabulele, Lazzeri 8, Bonari. All.: Novelli

Alla vigilia si era detto, l’avvio del Bama in campionato era decisamente in salita. E così si è confermato nel pomeriggio fiorentino. Pino sempre avanti, Bama sempre a rincorrere a cui non basta un Baroncelli che in prospettiva farà togliere molte soddisfazioni: suoi 32 dei 58 punti dei rosablu in una serata difficile. Locali sempre avanti nel punteggio fin dall’inizio e poi sempre in controllo ad aumentare il vantaggio fino al +30 alla fine del terzo quarto. Finale senza sussulti con Bama che recupera un po’ il divario ma esce sconfitto all’esordio in C Gold.
Tecnici in campo, in panchina, antisportivi come se piovesse hanno fatto da fil-rouge per il Bama al Palacoverciano. Un antisportivo tragicomico affibbiato a Cappa reo di aver dato una nasata al gomito avversario (farà accertamenti al naso in settimana) ma per il resto sacrosanti. Con in più l'espulsione a Orsini, in evidente difficoltà vista la settimana senza allenamenti per lavoro,  per somma di fallo tecnico ed antisportivo. CIliegina sulla torta altra espulsione a Baroncelli, per un fallo di reazione. Per entrambi c'é il pericolo, anzi per il secondo la certezza, di mettere a rischio anche la prossima, o le prossime gare, vista la sicura squalifica. Sforzandosi di trovare il bicchiere mezzo pieno, sempre ammesso che si trovi il bicchiere, buono l'impatto di Pantosti, l'unico a mostrare "garra charrua" all'inizio con tre palloni rubati, di cui due finalizzati, nel primo quarto e di un volitivo Lazzeri che ogni gara si mostra sempre più meritevole di maggior spazio e fiducia. Ci sarebbe, ahimé,  da commentare la prova stellare di Baroncelli, che è stato per lunghi tratti tutto il Bama in attacco, con 32 punti in 28 minuti, 5 su 9 da due punti e 7 su 8 da tre. Una prova da "shot-machine" come detto macchiata in modo pesante dall'altrettanto pesante espulsione. Riguardo alla gara poco da dire: prime tre azioni ed i fiorentini, che hanno rinunciato a schierare Passoni, infilano tre triple con praterie a disposizione su giochi, in teoria, studiati a video appena 22 ore prima. Il Bama ha mani freddissime e perde palloni per troppa superficilalità, con il solo Pantosti a rispondere a far canestro su azione. Entra Baroncelli e subito inizia il suo show al tiro. 24-14 e si accende un lumicino, subito spento da una seconda frazione che é un calvario. Bama doppiato all'intervallo (50-25). Ripresa e Novelli schiera un quintetto senza guardie vista l'espulsione di Orsini. Firenze gioca bene e quando sbaglia prende comodi rimbalzi in attacco. +30 al terzo fischio, il Bama si riavvicina, si fa per dire, a -22 con De Falco che imbecca due volte Meucci e Baroncelli che non sbaglia mai. Ma Poltronieri, Merlo e Goretti riallungano per il +30 al terzo fischio (69-39). Ultima frazione e c'é spazio per i giovani che si sbattono, lottano, prendono e danno botte. Tenendo a freno la lingua, sgomitando a rimbalzo e abbassando le gambe in difesa. A volte possono essere i giovani ad indicare la retta via.

Ultima modifica ilSabato, 06 Ottobre 2018 23:10

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter