Menu
RSS

Favarin, 5 mesi di squalifica: “Chiedo scusa”

testataCinque mesi di squalifica al tecnico della Lucchese, Giancarlo Favarin. Questa la decisione del giudice sportivo dopo la testata rifilata al viceallenatore dell'Alessandria, Gaetano Mancino. Dovrà stare lontano dai campi fino al 30 giugno di quest'anno. "Chiedo scusa", ha detto oggi il mister.

Per lui la squalifica significa fine della stagione in panchina, quindi. Favarin, adesso, per seguire la squadra dovrà comunque accomodarsi in tribuna salvo ricorsi ed eventuali "sconti di pena". Sempre che una stagione ci sarà, visto che mercoledì (30 gennaio) è attesa la decisione del consiglio federale in ordine alla fidejussione presentata dalla società rossonera e ritenuta non valida. Il rischio va dalla radiazione fino a una ulteriore maxi penalizzazione (si parla di 8 punti) oltre ad una pesante ammenda.
Questa la motivazione della squalifica del tecnico Favarin nel bollettino ufficiale uscito oggi. Il tecnico è stato squalificato "per aver proferito durante la gara espressioni blasfeme, per aver invitato un proprio calciatore a "spaccare le gambe" ad un avversario. Allontanato dall'arbitro iniziava una polemica verbale con un tesserato della squadra avversaria al culmine della quale colpiva quest'ultimo con una violenta testata al volto facendolo cadere a terra". Allegata alla decisione del giudice sportivo il referto dell'arbitro, del procuratore federale e anche delle forze dell'ordine presenti sul campo.
Squalificato, ma per due giornate "per comportamento offensivo e provocatorio" anche il viceallenatore piemontese Gaetano Mancino.
Nel frattempo Favarin è stato eletto come idolo, soprattutto dalla frangia più estrema della tifoseria lucchese, per la reazione violenta contro il tesserato della società alessandrina. La testata, insomma, come esempio e, forse, come unico appiglio in una stagione in cui poche soddisfazioni arrivano non solo dal campo di gioco ma anche sul fronte societario. Magra consolazione. "“Ho sempre creduto nel calcio quale volano di principi e di valori per i quali ho sempre e comunque mantenuto atteggiamenti e comportamenti sani - si è difeso Favarin -. Per questo motivo, oggi, sono a chiedere scusa a tutti, avversari, tifosi e società per l’episodio di ieri grave ed ingiustificato, che nulla ha a che fare con il calcio e con lo sport. Nonostante stessi vivendo un momento di particolare stress nervoso, per i mesi vissuti con difficoltà e per le provocazioni subite dall’inizio della partita, mai e poi mai questo malaugurato episodio, di cui mi assumo ogni responsabilità, avrebbe dovuto verificarsi”.
Sempre oggi, intanto, sono state comminate dalla Covisoc nuove penalizzazioni. Per il girone A riguardano Cuneo e Pro Piacenza (destinata a sparire mercoledì), che da oggi hanno 4 punti in meno in graduatoria.

Enrico Pace

Ultima modifica ilLunedì, 28 Gennaio 2019 21:54

2 commenti

  • Fabiano
    Fabiano Lunedì, 28 Gennaio 2019 23:04 Link al commento

    Bene Favarin a chiedere scusa a tutti , si è dimostrato uomo vero assumendosi la responsabilità di un gesto sconsiderato . Sicuramente sarebbe comunque necessario penalizzare in modo più severo anche atteggiamenti provocatori tenuti sia dai giocatori che dallo staff dell Alessandria durante l’ intera partita

  • Gianca
    Gianca Lunedì, 28 Gennaio 2019 19:46 Link al commento

    Signor Pace, ero presente alla gara di ieri ed il pareggio è stato come una vittoria. Per me e per altri è stata una soddisfazione sportiva e quest' anno la squadra ce ne ha regalate
    altre così. Le amarezze purtroppo vengono da altri settori. Comunque, se ce lo concedono perchè come si dice ai cani zoppi sassate, andremo avanti fieri dei nostri giocatori e di chi li guida..
    Dell' episodio della testata non voglio parlarne, è già stato ampiamente commentato da chi di dovere ed in questo andazzo di tutti buoni e tutti bravi che cosa vuole che ci potessero dare? Saluti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter