Menu
RSS

Lucchese, sconfitta dolorosa ad Arzachena: 1-0

lucchesepiacenzaArzachena - Lucchese 1-0
ARZACHENA: Ruzzittu M., La Rosa, Bonacquisti, Moi, Cecconi, Gatto (85' Danese), Sanna, Casini, Trillò, Baldan, Arboleda. All.: Giorico. A disposizione: Carta, Pini, Casula, Onofri, Ruzzittu D., Danese, Manca, Diop
LUCCHESE: Falcone, Lombardo, De Vito, Gabbia, Favale, Bernardini (61' Provenzano), Mauri, Zanini, Di Nardo (62' Isufaj) De Feo (70' Greselin), Zanini. All.: Langella. A disposizione: Scatena, Bacci, Greselin, Provenzano, Santovito, Palmese, Strechie, Isufaj
ARBITRO: Perenzoni di Rovereto
RETI: 83' Sanna
NOTE: Espulso Mauri (67'); Ammoniti Arboleda, La Rosa, Bernardini 

La Lucchese si complica nuovamente la vita ed incassa una cocente sconfitta ad Arzachena: 1-0 sardo con i rossoneri che falliscono un rigore e finiscono in dieci.
Favarin - con il suo vice Langella in panchina - fa esordire Di Nardo dal primo minuto nel trio offensivo. Inizio choc per i rossoneri: succede tutto in un pugno di minuti. Al 5’ traversa Arzachena con un destro di Sanna da venti metri, ma all11’ i rossoneri potrebbero passare calciando un penalty - concesso per un fallo di mano di Moi - che Lombardo si fa respingere da Ruzittu. In mezzo anche l’ammonizione di Mauri - poi espulso - nelle prime fasi della gara. Al 23’, quando la Lucchese sembra riuscire a prendere campo - bel destro di Zanini murato dai difensori sardi - cala il sipario sul Biagio Pirina, a causa di un guasto all’impianto di illuminazione. Il black out dura circa cinque minuti e raffredda gli intenti delle squadre. Ne scaturisce un festival di errori tecnici, inframmezzato soltanto dalla conclusioni respinte di Trillò e Favale, da una parte e dall’altra. Zero emozioni nella prima frazione. Ad inizio ripresa Favarin sceglie la dinamicità di Isufaj e la classe di Provenzano per rivitalizzare un reparto asfittico, ma lo squillo decisivo tarda ad arrivare. Per i padroni di casa ci prova Cecconi - destro dal limite respinto - ma la Lucchese replica subito con la buona incursione di Bortolussi che si gira in un fazzoletto e tenta il tiro, senza successo. Poi un’altra svolta, in negativo, per i rossoneri: al 67’ Mauri rimedia il secondo cartellino giallo e viene spedito sotto la doccia in anticipo. Adesso la Lucchese va in sofferenza, pressata dalla forza d’urto dell’Arzachena, abile a far sentire da subito il peso della superiorità numerica. Una spinta che rischia di portare al gol Moi, che spedisce alto sopra la traversa da un’ottima zolla, anche se i rossoneri rispondono subito con la chance confezionata da Provenzano, abile a deviare un cross sul secondo palo, impegnando Ruzittu con una parata prodigiosa. Il forcing sardo però prosegue e, all’83’, il muro issato dai ragazzi di Favarin si sbriciola: Sanna spinge dentro senza affanni sfruttando un cross dalla destra. La reazione rossonera è da applausi - l’undici tutto riversato in avanti a tentare di pescare il pari - ma non porta i frutti sperati. Così come domenica scorsa i rossoneri finiscono in dieci anzitempo, perdendo per strada punti preziosissimi contro una diretta concorrente.

Ultima modifica ilMercoledì, 13 Febbraio 2019 20:37

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter