Menu
RSS

Lucchese, l'avversaria Cuneo è il secondo peggior attacco del girone

cuneo1La settimana del Cuneo si è aperta con la vittorie grottesca per 20-0 con la Pro Piacenza trasformata in vittoria a tavolino e con l’esclusione degli emiliani dal campionato. I piemontesi occupano l’undicesimo posto insieme alla Juventus Under 23 con 29 punti, lamentando un ritardo di sei lunghezze dal Novara la squadra che in ottica playoff occupa l’ultima posizione. Senza i 7 punti di penalizzazione, i biancorossi sarebbero in piena corsa per un posto al sole. 

Momento
Il bilancio complessivo è di 9 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte. Dopo due sconfitte nette a Vercelli con il Gozzano per 4-0 e a Chiavari per 3-1, il 10 febbraio 2019 ha vinto al fotofinish in rimonta a Olbia, tornando al successo in trasferta che mancava da 2 mesi esatti, quando passò a Vercelli con la Pro per 1-0. Nei primi tre impegni al Paschero del 2019 ha superato la Juventus Under 23 per 2-1, ha obbligato la Robur Siena al pareggio e ha vinto a tavolino la gara con la Pro Piacenza.

Rendimento casalingo
Non è terreno di conquista il Fratelli Paschiero. Su questo campo è passato solo il Pontedera per 2-0 il 2 dicembre 2018, l’unica gara in cui i piemontesi sono stati costretti a rincorrere il risultato. 5 vittorie, 6 pareggi e 1 sconfitta il bilancio interno, con 8 gol realizzate è il secondo peggior attacco tra le mura amiche dietro l’Alessandria che ha realizzato solamente una rete in meno. Con 5 reti subite è la squadra che ne ha incassate meno di tutte nel girone, il record complessivo appartiene alla Juve Stabia con solamente 3 gol al passivo. Il successo casalingo di maggiori proporzioni è arrivato il 23 dicembre 2018 per 2-0 sulla Carrarese. Di misura le vittorie su Olbia e Arzachena regolate per 1-0 e sulla Juventus U 23 battuta per 2-1, alle quali bisogna aggiungere il successo a tavolino sulla Pro Piacenza. 5 le reti realizzate nei primi 45 minuti e 3 nella ripresa, ha incassato un solo gol nel primo tempo con il Pontedera e 4 nel secondo tempo. Delle 5 reti subite, due sono arrivare su calcio di rigore e una su punizione. Tranne con l’Arzachena, nelle altre 5 gare in cui è arrivata in parità all’intervallo non ha mai vinto, a reti inviolate sono terminate le gare con Pistoiese, Novara, Piacenza e Pisa. I due pareggi con gol sono terminati per 1-1 con Gozzano e Robur Siena gare nelle quali si era portata in vantaggio per prima.

Cifre
18 le reti segnate complessivamente e secondo peggior attacco del girone dietro l’Arzachena. Classifica marcatori capeggiata dal gambiano Yusupha Bobb, dallo svizzero Kevin Gissi e dall’italo-marocchino Hicham Kanis con 3 gol, 2 centri per Giuseppe Borello e Edoardo Defendi, a quota una troviamo l’italo- tanzaniano Carte Said, Alessandro Castellana e Giuseppe Caso. Ha beneficiato di un autorete. Ha usufruito di 5 calci di rigore fallendone due con Bobb e con Gissi quest’ultimo nella gara del 27 gennaio 2019 a Chiavari, i due rigori che si è visto fischiare contro, sempre in casa, sono stati trasformati. 2 i cartellini rossi rimediati da Giuseppe Caso e dal bosniaco Cazim Suljic, ai quali si aggiunge l’allontanamento del tecnico Scazzola.

Volti nuovi
Nella sessione di mercato appena conclusa hanno lasciato il Cuneo il portiere Richard Marcone approdato al Rieti, l’altro estremo difensore Domenico Coppola rientrato al Torino e il centrocampista Andrea Romanò tornato all’Inter insieme al difensore Alessandro Mattioli girati poi al Sudtirol. Sono arrivati in Piemonte l’attaccante Michele Claudio Emmausso dalla Reggina ma di proprietà del Genoa, il portiere Daniele Cardelli in prestito dal Pisa e il laterale di difesa Simone Pecorini dall’Avellino.

Arbitro
Nicolò Marini della sezione di Trieste è stato designato a fischiare il recupero rinviato per neve, sarà affiancato dai signori Gianluca Sartori di Padova e Alessandro Calinucci di Cesena. Il fischietto giuliano ha già arbitrato le due compagini. Ha diretto il Cuneo nella gara persa il 6 marzo 2018 in casa con la Pro Piacenza per 3-2 e anche in quel caso si trattò di un recupero anche in quel caso causato dalla neve, ha arbitrato la Lucchese il 4 settembre 2016 nella gara pareggiata a Olbia per 2-2 e lo scorso 31 ottobre nella sfida di Coppa Italia a Imola valevole per i sedicesimi di finale e vinta per 2-1 dai padroni di casa.

Precedenti
Lo scorso anno il 4 ottobre 2017 la Lucchese si impose in Piemonte per 3-0 con doppietta di De Vena, il primo dal dischetto e gol di Merlonghi negli istanti finali.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

-->