Menu
RSS

Beach Soccer, viareggini a Minsk per la conquista dei Giochi Europei

IMG 7305Da Viareggio alla Bielorussia per scrivere un’altra pagina di storia del beach soccer. È tutto pronto per il debutto dell’Italbeach (foto tratta da pagina Instagram dei giocatori) ai Giochi Europei di Minsk, in programma da domani (25 giugno) fino a sabato (29 giugno). L'Italia riparte dalla medaglia d'argento vinta nel 2015 nei primi European Games disputati a Baku. Adesso i campioni d’Europa vogliono prendersi l’oro: il primo ostacolo sarà l’Ucraina.

 

I Giochi Europei, iniziati lo scorso 21 giugno e giunti alla seconda edizione, sono una manifestazione multisportiva con 50 nazioni partecipanti in un totale di 16 discipline. Tra queste, naturalmente, anche il beach soccer. Dopo il raduno della nazionale tenutosi a Terracina dal 18 al 22 giugno, il ct Emiliano Del Duca ha scelto i dodici beachers per la spedizione di Minsk. Per undici dodicesimi è la squadra che si è laureata campionessa d’Europa lo scorso settembre, l’unico cambio è il giovane Josep Jr per Ramacciotti. Presenti otto beachers che vinsero l’argento nel 2015 ai Giochi Europei di Baku. Il mister pontino ha puntato sul blocco di tre club: Catania, Viareggio e Sambenedettese.
I protagonisti. Sono quattro i viareggini in maglia azzurra che cercheranno di conquistare Minsk. A rappresentare i bianconeri del Viareggio saranno Carpita, Marinai e Gori. Tin tin Gori ha iniziato la stagione da fuoriclasse assoluto, un 2019 subito magico a suon di gol e magie: nel primo impegno ufficiale dell’anno, l’InterCup di San Pietroburgo, tin tin ha confermato di essere uno dei giocatori più forti del mondo proprio con la maglia della nazionale. L’Italbeach ha chiuso il torneo al terzo posto, ma per Gori questo rimarrà un torneo indimenticabile: tin tin, infatti, ha superato ufficialmente le 200 reti con la maglia azzurra. Un traguardo storico, che si unisce ad un altro premio: con la bellezza di 11 reti, Gori ha lasciato la Russia da capocannoniere dell’InterCup. Dopo la Russia, Gori si è preso la Spagna: con un altro terzo posto, ma con la qualificazione ai World Beach Games di San Diego in tasca, tin tin ha conquistato il titolo di capocannoniere con 12 reti anche nella spedizione azzurra a Salou. Premi su premi: nell’avventura della Ewc con la maglia degli ucraini dell’Artur Music, Gori ha vinto il titolo di top scorer (la terza volta in quattro anni). Gori ha chiuso da vice capocannoniere la prima tappa in Serie A di Viareggio, ricevendo anche il premio di miglior giocatore. Il gruppo di viareggini si completa con il top player del Pisa, Michele Di Palma. La corazzata Catania sarà rappresentata da Chiavaro, Corosiniti, Palazzolo, Palmacci e Zurlo freschi vincitori della Coppa Italia giocata ad Alghero. Il Catania è primo a punteggio pieno in Serie A dopo la prima tappa di Viareggio, che ha visto Zurlo chiudere in cima alla classifica marcatori a quota 12 gol. I giocatori della Samb saranno Del Mestre e il più giovane del gruppo Josep Junior. Per il Terracina c’è Frainetti, punti fermo della squadra azzurra.
Ecco tutti i convocati. Portieri: Andrea Carpita (Viareggio Bs), Simone Del Mestre (Sambenedettese Bs). Difensori: Alfio Chiavaro (Catania Bs), Francesco Corosiniti (Catania Bs). Esterni: Michele Di Palma (Pisa Bs), Alessio Frainetti (Terracina Bs), Gentilini Josep Junior (Sambenedettese Bs), Simone Marinai (Viareggio Bs), Pietro Angelo Palazzolo (Catania Bs), Paolo Palmacci (Catania Bs). Attaccanti: Gabriele Gori (Viareggio Bs), Emmanuele Zurlo (Catania Bs). Commissario tecnico: Emiliano Del Duca.
D9qvYiAXYAMrg9yGli avversari degli azzurri. L’Italia è stata inserita nel gruppo B, un vero e proprio girone di ferro. Gli azzurri se la vedranno con Ucraina, Russia e Spagna. È il caso di dirlo, servirà un’Italia formato campione d’Europa: tutte le sfide, infatti, riportano alla mente la storica vittoria di Alghero dello scorso settembre. L’Italia ha alzato la coppa al cielo dopo le imprese contro la Russia (una vittoria che mancava da 3 anni, il quinto successo in 19 precedenti), Ucraina (6-5 ai supplementari grazie ai gol di Gori e la parata di Del Mestre) e Spagna, battuta in finale ai calci di rigore. Del Duca vuole tonare ad esultare proprio come ad Alghero: il primo ostacolo da battere sarà l’Ucraina. L’allenatore Eugene Varenytsya avverte gli azzurri: “A Minsk ci troveremo di fronte a rivali molto forti. La nazionale italiana (vincitrice dell'Euroleague e sesta squadra del ranking mondiale), la Spagna (che occupa il settimo posto sul pianeta) e la Russia (al terzo posto del ranking mondiale). Queste sono squadre serie con giocatori ben allenati. Nonostante questo, non abbiamo intenzione di arrenderci: anche noi abbiamo grandi giocatori. Ho fissato un obiettivo minimo: arrivare nei primi tre posti del torneo”. Ecco i convocati dell’Ucraina: Vitaliy Sidorenko, Andriy Nerush; Dmitry Medved, Igor Borsuk, Andrew Badger, Alexander Korniychuk, Pachev Roman, Oleg Zborowski, Konstantin Makeev, John Hlutskyy, Dmitry Voitenko, Jaroslav Zavorotnyy.
Nel girone ci sarà da affrontare la Spagna del pallone d’oro Llorenc. L’ultimo precedente è stato nella semifinale di Salou, con gli spagnoli che ha battuto gli azzurri con il risultato di 5-1. Ecco i convocati delle furie rosse: Francisco Jesús Donaire López, Antonio José Mayor Hernández, Francisco José Cintas Caro, Adrián Frutos García, Llorenç Gómez León, Eduard Suárez Molina, Salvador Manuel Ardil Navarro, David Ardil Navarro, Pablo López Molina, Javier Torres Medina, Domingo Cabrera Acosta, Mario Jesús Soria Mellado.
IMG 7302Gli azzurri sfideranno anche la Russia, detentrice del trofeo. Mikhail Likhachev, allenatore della nazionale russa, lancia la sfida: “I nostri giocatori sono a Minsk per difendere l'onore del paese e faranno tutto il possibile per ottenere il miglior risultato”. Ecco i convocati: Maxim Chuzhkov, Ivan Ostrovsky; Yuri Krasheninnikov, Dmitry Shishin, Kirill Romanov, Arthur Pornoorny, Alexey Makarov, Anton Shkarin, Vladimir Raskin, Fedor Zemskov, Nikolai Kryshanov, Viktor Kryshanov. Il Girone A, invece, vedrà la lotta tra Svizzera, Romania, Bielorussia e Portogallo.
L’avventura azzurra partirà domani (25 giugno) contro l’Ucraina alle 18; il giorno seguente sarà la volta della Russia alle 15,30, prima della terza e ultima partita del girone contro la Spagna in programma giovedì alle 18. In caso di passaggio del turno (vanno avanti le prime due del girone), le semifinali e le finali si giocheranno rispettivamente il 28 e 29 giugno.
La prima edizione dei Giochi Europei di Baku 2015. L’Italia arriva a Minsk con l’obiettivo di migliorare la medaglia d’argento della prima edizione in Azerbaigian. Gli azzurri chiusero il girone da capolista con 6 punti: dopo la sconfitta ai rigori al debutto con la Spagna, l’Italia vinse 6-4 con la Russia (Zurlo, Palmacci, Frainetti, Corosiniti e doppietta di Gori) e 5-4 con l’Ungheria (doppietta Gori, Corosiniti, Marrucci e Zurlo). Dopo la vittoria in semifinale per 7-4 contro la Svizzera, il sogno degli azzurri è svanito proprio in finale con la sconfitta con la Russia per 3-2. A Minsk l’Italia andrà a caccia della rivincita: si parte subito dai gironi, contro Spagna e Russia proprio come nel 2015.

Rivivi la finale tra Italia e Russia del 2015

Claudio Tanteri

 

Ultima modifica ilGiovedì, 27 Giugno 2019 14:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter