Menu
RSS

Beach soccer, Viareggio ko in finale scudetto

sambcampioneViareggio - Happy Car Sambenedettese 5-6 (3-2; 2-2; 0-2)
VIAREGGIO: Carpita, Pacini, Ramacciotti, Marinai, Stankovic, Gori, Ze Lucas, Gemignani, Remedi, Cinquini, D’Onofrio, Xavier. All: Stefano Santini
HAPPY CAR SAMBENEDETTESE: Del Mestre, Miceli, Traini, Pastore, Moran, Percia Montani, Jordan, Josep Junior, Bernardo, Addarii, Chiodi. All: Oliviero Di Lorenzo
ARBITRI: Bottalico (Bari), Pancrazi (Ragusa), Matticoli (Isernia). Crono: Innaurato (Lanciano)
RETI: 3’ pt Gori (V), 6’ pt Moran (S), 9’ pt Gori (V), 10’ pt Gori (V), 12’ pt Moran (S); 1’ st Addarii (S), 7’ st Xavier (V), 11’ st Remedi (V), 12’ st autorete Gori (V); 9’ tt Moran (S), 12’ tt Jordan (S)


La finale della Serie Aon, giocata alla Beach Arena di Catania tra Viareggio e Happy Car Sambenedettese, è stata più di una sfida sportiva, è stata qualcosa che andata oltre, fino ai confini delle emozioni. Lo scudetto del campionato Figc-Lnd se l’è aggiudicato la Samb battendo il Viareggio per 6-5 con un gol di Jordan a pochi secondi dal fischio finale di una gara a dir poco emozionante. È l’ottavo trofeo conquistato dai rossoblù, il terzo scudetto, il secondo negli ultimi tre anni. La Samb si rifà dopo la finale persa nella scorsa stagione e lo fa proprio a Catania dove vinse il suo primo campionato nel 2014. I bianconeri devono rimandare l’appuntamento con il tricolore che manca da tre anni. Il Viareggio può consolarsi con il premio di capocannoniere della Serie A consegnato a Gabriele Gori grazie ai suoi 34 centri in A. L’attaccante azzurro è la quinta volta che termina in cima alla classifica dei marcatori del Campionato italiano. Dietro di lui a 28 gol il compagno di reparto in Nazionale Emmanuele Zurlo (Catania).
La palma di miglior giocatore della Serie Aon 2019 è andata a Jordan della Samb (premiato dal ct della nazionale Emiliano Del Duca) mentre quella del miglior portiere è stata assegnata a Simone Del Mestre sempre dei rossoblù.
La squadra di mister Oliviero Di Lorenzo è stata brava ad essere paziente, è andata sotto nel primo tempo segnando a pochi secondi dal termine dei primi 12’ la rete che ha l’ha tenuta in gara. Nella ripresa ha iniziato a ingranare la marcia alta davanti a un Viareggio che ha risposto colpo su colpo. Nell’ultimo tempo il cuore Samb ha fatto la differenza con due gol negli ultimi 3’ dei due giocatori che incarnano al meglio lo spirito di una squadra che non molla mai: Pedro Moran e Jordan. Il paraguayano ha marchiato a fuoco la gara con una tripletta, il brasiliano ha chiuso il torneo a quota 17 reti. In campo c’erano ben sette azzurri, un’ottima notizia per il beach soccer italiano.
Tre squadre diverse hanno vinto i tre trofei in palio nel 2019, un segnale chiaro di quanto sia equilibrata la Serie Aon italiana, non succedeva dal 2013. La Coppa Italia l’ha alzata il Catania, il Terracina s’è preso la Supercoppa.
Il coordinatore del dipartimento beach soccer della Lnd Roberto Desini ha consegnato il trofeo nelle mani di Felice Pastore, capitano della Samb: “Bilancio assolutamente positivo per questa stagione, la prima svoltasi con il nuovo format del campionato, condiviso con le società. La scelta si è rivelata vincente ed ha pienamente soddisfatto quelli che erano gli intendimenti del Dipartimento della Lega Nazionale Dilettanti. L’obiettivo di ottenere maggiore equilibrio tra le squadre, aumentando il livello competitivo e tecnico, è stato raggiunto, a tutto vantaggio dello spettacolo per il pubblico presente sugli spalti e per le migliaia di appassionati che ci hanno seguito in video. Ringrazio le società ed i promotori di tappa per essersi adeguati al calendario internazionale gestendo nel migliore dei modi disagi e difficoltà. Complimenti infine alle due squadre finaliste per il grande spettacolo offerto in campo ed in bocca al lupo alla Nazionale che tra pochi giorni, sempre qui a Catania, tornerà di scena per difendere il prestigioso titolo europeo”.
Presenti all'epilogo della Serie Aon 2019 il presidente del Comitato regionale Sicilia Santino Lo Presti e il componente del dipartimento beach soccer Ferdinando Arcopinto (membro della commissione Fifa per il bs) che ha premiato la seconda  classificata. “Catania si è confermata ancora una volta un polo di eccellenza del beach soccer, non ha vinto ma ha primeggiato per capacità organizzative”. Queste le parole di Lo Presti. “Si è concluso un altro splendido campionato di beach soccer, con la conferma che quello italiano targato Figc – Lega Nazionale Dilettanti, resta ad oggi il più strutturato, organizzato e competitivo dell’intero panorama internazionale – ha dichiarato Arcopinto. “La Serie Aon costituisce il serbatoio naturale di una nazionale, quella azzurra del Club Italia della FIGC, che è Campione d’Europa. Ringrazio tutti i partner che, anche in questa stagione, hanno rinnovato con entusiasmo il proprio sostegno al grande tour sulle spiagge più belle d’Italia. Un altro sentito grazie lo rivolgo ai media che ci hanno seguito, in particolare ad Ussi e Aips Europa”.
Le final eight hanno premiato chi ha costruito un gruppo nel corso degli anni arricchendolo con innesti mirati. Ormai nel beach soccer Figc-Lnd per fare la differenza a questi livelli un sodalizio deve avere un’anima. Stefano Santini e Oliviero Di Lorenzo da più di due lustri conducono le rispettive squadre puntando su un nucleo solido che nei momenti cruciali fa sempre la differenza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter