Menu
RSS

Il Pesaro schiaccia il Bama Altopascio

Us Loreto Pesaro - Bama Altopascio 85-75
PESARO: Di Sciullo 22, Cercolani 28, Pascucci 10, Martinelli 17, Cecchini, Mazzoleni, Ginesi, Giommi 2, Calcagnini 4, Gattoni 2. All. Surico
BAMA: Del Carlo 10, Giannecchini, Armillei 18, Tozzini 6, Alberto Lazzeri 4, Fiorindi 7, Andrea Lazzeri 14, Petrucci 7, Vincenzini 3, Trillò 9. All. Tonfoni
PARZIALI: (24-17; 36-41; 66-58; 85-78)
Arbitri: Francesco Mattioli e Riccardo Regni

Il PalaHangar, teatro delle grandi imprese Scavolini degli anni 80, non ha conferito al Bama lo shining necessario per il blitz. Shining che invece ha avuto in abbondanza la coppia di esterni pesaresi Di Sciullo e Cercolani, in serata di grazia, autori in coppia di uno strabiliante 8 su 10 da tre punti, con il secondo a chiudere addirittura con un percorso netto dall'arco (4 su 4). In definitiva è stato questo il fattore che ha condannato i rosablu alla sconfitta, oltre ai demeriti altopascesi nel terzo quarto dove la difesa è apparsa un Lerdammer di prima scelta (30 punti subiti con un 11 a 0 di parziale nei primi 3 minuti). Il riassunto del match è tutto qui, con i padroni di casa, ancora con qualche speranza playoff, a giocare all'insegna del motto no rotation please ed a puntare su 6 giocatori 6 e, di contro, con gli altopascesi ad attingere, giustamente vista la classifica ormai assodata, alle rotazioni in modo abbondante. Chissà come sarebbe andata se entrambe le squadre avessero avuto bisogno di vincere. Non lo sapremo mai. Coach Tonfoni parte con un quintetto inedito che funziona discretamente in attacco ma subisce oltremodo  a rimbalzo dal poco mobile Martinelli ed in penetrazione  dal trio Cercolani-Di Sciullo-Pascucci . Con le rotazioni le cose si aggiustano, c'è molta più energia e intensità a centro area dove la difesa marchigiana non è proprio un bunker antiatomico. L'accoppiata Andrea Lazzeri/Trillò segna e crea spazi succosi per gli esterni. L'operazione sorpasso avviene al 15' (30-31). I tiri dall'arco, a parte un impreciso Martinelli, sono però una sentenza sul fronte opposto , anche se Vincenzini, Fiorindi, Pertrucci e Armillei rispondono. Il  Bama sembra averne decisamente di più a metà gara dove approfitta dei 134 anni totali in campo del trio Martinelli, Calcagnini e Gattoni alzando il ritmo sia in difesa che in attacco. C'é spazio per le solite ingenuità colossali che non permettono di allungare ma c'é spazio anche anche per il "buzzer beater" da metà campo di un febbricitante Del Carlo per il 36-41 all'intervallo, con l'inerzia in tasca ai rosablu. Ripresa e nuovo quintetto inedito come all'inizio che subisce, sia difendendo a uomo che a zona, terribilmente in penetrazione ed a rimbalzo per tre triple in poco più di un minuto letali vista la mira infallibile degli esterni . 11 a 0 in un battibaleno e 47-41 interno. Gap che gli altopascesi non riescono a far diminuire al terzo fischio (66-58). Ultima frazione ed il Bama prova ad aumentare l'intensità ma la mano dei pesaresi è torrida ed anche Martinelli entra in "confidence" con la retina. 77-67 al 38' grazie ad un antisportivo a carico dei rosablu inventato dal duo arbitrale dopo averne negato uno palese a favore. Match finito? In teoria no. Il Bama allunga a difesa e le mani, Gattoni perde due palloni in serie con fallo antisportivo allegato sull'ultimo recupero. Siamo sul 79-71 a 50" dal termine. Con un  2 su 2 ai liberi e successivo possesso ci sarebbe ancora luce in fondo al tunnel, ma lo 0 su 2 di Del Carlo trasforma la luce in fondo al tunnel nel classico treno in arrivo. Game over.

 

Ultima modifica ilDomenica, 06 Aprile 2014 23:17

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

-->