Lucchese, Deoma infuriato: “Non si può giocare senza pubblico” foto

Soddisfazione rossonera per il pari riacciuffato. E sul mercato: "Siamo vigili e pronti a intervenire"

Un dopopartita tutto da vivere quello della Lucchese che ha rimontato all’esordio in campionato da 0-3 a 3-3 con la Pergolettese.

Soddisfatto per la rimonta mister Francesco Monaco: “È stata dura – commenta nel post partita- I nostri avversari hanno giocato un gran primo tempo. Noi abbiamo fatto una grande ripresa, è stato importante segnare subito. Siamo riusciti a rispondere  e abbiamo fatto un grande risultato. Cosa ho detto ai ragazzi negli spogliatoi? Di cambiare registro, bastava poco per riprende la gara. Non potevamo essere così brutti. I ragazzi hanno dato veramente tutto, sono giovani e hanno bisogno di crescere. Siamo ancora all’inizio, ma sono soddisfatto. Dobbiamo ripartire dal secondo tempo”.

Soddisfatto anche il presidente Bruno Russo: “È stata una partita a due volti: il primo tempo meglio loro, il secondo noi. Noi abbiamo pagato un po’ di inesperienza, abbiamo regalato due gol. Siamo stati bravi a riprendere la partita, potevamo anche ribaltarla. Siamo comunque soddisfatti. Bianchi è un lusso per questa categoria, Bitep è la nostra sorpresa. Abbiamo una squadra giovane, dobbiamo avere pazienza. Il mercato? La squadra può essere completata ancora, il mercato chiude il 5 ottobre. Ma abbiamo già dimostrato di poter stare bene in questa categoria”.

Daniele Deoma è furioso nel post partita: “Sono molto arrabbiato, non si può giocare senza pubblico. È una vergogna, la Toscana si deve svegliare. Noi vogliamo giocare in 12 a Lucca, rivogliamo i nostri tifosi. È davvero un grande dispiacere aver debuttato senza pubblico: noi fino all’ultimo ci abbiamo provato, ma purtroppo questa è l’Italia. Per quanto riguarda il mercato siamo vigili è pronti a intervenire”.

L’eroe della giornata è Bitep, in gol alla sua prima presenza nel campionato di serie C: “È stata una giornata fantastica, sono contento per il gol e per la mia prestazione. Sono entrato con la testa giusta, ho fatto ciò che mi ha chiesto il mister. A chi dedico il gol? Ai nostri tifosi, sono fondamentali per la nostra squadra. Nel primo tempo abbiamo giocato male, nel secondo siamo rientrati con cattiveria e abbiamo agguantato il pareggio. Adesso però bisogna premere sull’acceleratore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.