Menu
RSS

Inasprite le sanzioni per chi spara alla beccaccia

cacciatoriDare un più ampio supporto scientifico all’osservatorio per la fauna e l’attività venatoria, consentire la realizzazione di manufatti per la caccia ed introdurre sanzioni, fino alla sospensione del tesserino, per le infrazioni in materia di caccia alla beccaccia. Queste alcune delle modifiche alle leggi regionali in materia di gestione faunistico venatoria (legge 3 del 1994) e di governo del territorio (legge 65 del 2014), ritenute necessarie per rispondere a specifiche esigenze venatorie. La proposta di legge è stata illustrata, questa mattina, nella seduta congiunta delle commissioni territorio e ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd) e Sviluppo economico e rurale, presieduta da Gianni Anselmi (Pd).

Leggi tutto...

Commissione agricoltura: più funzionalità per i distretti rurali

74 palazzo strozziRivedere le norme relative all’organizzazione del distretto per renderle più funzionali al nuovo contesto istituzionale che si è disegnato con la legge regionale 22/2015 e il conseguente venir meno del ruolo della Provincia, alla quale era attribuita, di norma, la funzione di coordinamento del distretto. Ma anche adeguare i distretti all’attuale fase socio economica che vede nel mondo agricolo e rurale una opportunità sempre più rilevante di sviluppo del territorio della Toscana. Questi i capisaldi della proposta di legge illustrata oggi (19 gennaio), nella commissione Agricoltura presieduta da Gianni Anselmi (Pd). L’impianto normativo che si va delineando prevede, tra l’altro, la costituzione di un’assemblea di distretto alla quale sono attribuite le funzioni di approvazione del progetto economico territoriale e di verifica della corretta ed efficace attuazione. Viene rivisto il ruolo del soggetto referente del distretto, che potrà assumere qualsiasi forma giuridica e al quale si attribuisce la funzione di predisporre e attuare il progetto economico territoriale e di provvedere all’organizzazione delle attività del distretto. Nel testo è poi prevista l’introduzione dell’istituto della revoca del riconoscimento, mentre viene confermata la modalità di costituzione mediante accordo e di riconoscimento da parte della Regione sulla base di un progetto economico territoriale. Restano invece immutate le finalità dell’istituto di sviluppo e valorizzazione del territorio rurale e di integrazione tra politiche economiche e politiche del territorio. 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

suzuki720 2019giugnook