Carnevale, Santini attacca: “Viareggio non risponde, meno male che lo fa Forte dei Marmi”

“Il Comune di Viareggio non dà risposte al Carnevale? Per fortuna le dà il sindaco di Forte dei Marmi”. A sottolinearlo Alessandro Santini, consigliere comunale di Forza Italia riferendo di un episodio nel corso dell’assemblea annuale di Cna di questa mattina. “Durante il convegno di Cna, al Gran Caffè Margherita, il carrista Fabrizio Galli aveva posto domande e chiesto rassicurazioni sul ruolo della Regione Toscana. Il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti, ha scritto subito a Firenze e in pochi minuti ricevuto risposta, riferendo ai presenti quanto appreso quasi in diretta”, sottolinea Santini.

“Questo serve al Carnevale e alla città di Viareggio – chiosa Santini -: persone che parlino con altre persone, un sindaco che sia ascoltato, che abbia la conoscenza e le conoscenze giuste. In due parole: credibilità e autorevolezza, ma non stampate su uno slogan elettorale. Dove sono credibilità e autorevolezza del pro tempore Del Ghingaro, capace solo di litigare con tutti e rendere invisa la città che rappresenta agli interlocutori di turno? Dove sono credibilità e autorevolezza dell’assessore Martina, incapace di dare risposte a domande che legittimamente, in quanto assessore, le vengono rivolte? Come per l’Unione dei Comuni, dove Del Ghingaro fa i capricci ma è lui il primo a disertare incontri e rifiutare indicazioni, così per il Carnevale: credibilità e autorevolezza non esistono senza conoscenza. Quella che non porterebbe mai un sindaco di Viareggio a snobbare i carristi che da mesi hanno chiesto un appuntamento e che renderebbe un assessore alla cultura un interlocutore accreditato, nelle sedi che contano. Per cui grazie, sindaco Buratti, a nome di chi ha davvero a cuore il Carnevale e la città di Viareggio”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.