Droga e piccoli reati, nottata di denunce a Viareggio

Nella serata di ieri (27 gennaio) le pattuglie del commissariato di Viareggio hanno messo in atto un mirato controllo in diverse zone della città, concentrando il proprio operato nelle zone notoriamente interessate dallo spaccio di droga.

Sono stati anche predisposti dei servizi nelle aree che si sono evidenziate per la recrudescenza di fenomeni di microcriminalità, con l’intento di contrastare furti e rapine e lo spaccio di stupefacenti.
Nuovi controlli contro lo spaccio e le attività di microcriminalità a Viareggio nella notte appena trascorsa. Da parte degli uomini della polizia di Stato che alla fine hanno denunciato 8 persone per inottemperanza ala legge sugli stranieri tutte di età compresa tra i 20 e i 36 anni. Non sono mancate la denunce per ricettazione e spaccio a carico di altri stranieri e le segnalazioni alla prefettura di assuntori di sostanze stupefacenti. In molti casi si tratta di persone già note alle forze dell’ordine.
Durante tutta l’attività di contrasto al crimine sono stati infatti sottoposti a controllo, da parte del personale della volanti del commissariato e della squadra anticrimine, locali notoriamente frequentati da stranieri conosciuti perché dediti all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.
Sempre nell’ambito del servizio durante un controllo effettuato presso un negozio di kebab del centro cittadino, gli agenti hanno notato un giovane di 20 anni, risultato poi già conosciuto alle forze dell’ordine, che appena notata la presenza degli agenti, ha gettato a terra un involucro. È stato immediatamente bloccato e perquisito. L’involucro gettato a terra è risultato essere anfetamina per un peso di 2,2 grammi. Per tale ragione, e dopo le formalità di rito negli uffici di polizia del commissariato di Viareggio, lo straniero è stato denunciato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio.
Durante un controllo nelle vicinanze della pineta invece, è stato fermato un viareggino di 42 anni, anche lui già noto, il quale, in maniera del tutto spontanea e quasi infastidito dal controllo, ha consegnato agli agenti un involucro di cocaina che aveva acquistato poco prima. Per questo motivo è stato accompagnato negli uffici di polizia dove, dopo gli adempimenti del caso, compreso evidentemente il sequestro della droga, è stato segnalato alla prefettura di Lucca in quanto assuntore di sostanze stupefacenti.
In via Burlamacchi invece gli agenti hanno notato uno straniero che, notata la pattuglia, ha gettato qualcosa a terra ed è fuggito. È stato immediatamente rincorso e bloccato. L’oggetto gettato a terra era una dose di cocaina. Nelle tasche dello straniero sono stati rinvenuti anche tre telefoni cellulari probabilmente provenienti da un furto. Alla fine lo straniero di 51 anni è stato denunciato per ricettazione. Inoltre, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, anche lui è stato segnalato alla prefettura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.