Rocca di Sala e museo Mitoraj, Mallegni incontro ministro Franceschini

Il sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni incontra il ministro dei beni culturali, Dario Franceschini. Sul tavolo il recupero della Rocca di Sala, per il quale è già pronto un progetto, e la realizzazione del museo Igor Mitoraj che potrebbe diventare realtà già nei prossimi 24 mesi. E’ stato lo stesso primo cittadino ad annunciarlo. Mallegni incontrerà il ministro in occasione di un incontro già fissato per giovedì 24 marzo a Roma.

“Il ministro conosce lo stato della Rocca di Sala. – spiega Mallegni – Già la scorsa estate, in occasione di una iniziativa, mi aveva dato la sua disponibilità per valutare la possibilità di un recupero. La missione è portare alla sua attenzione il progetto di ristrutturazione della Rocca di Sala che non sarà ne facile, ne immediato. Servono risorse importanti per recuperarla e valorizzarla”. Secondo l’amministrazione comunale, che è pronta ad investire il 20 per cento dei costi di recupero, per finanziare l’intero progetto sono necessari tra i 10 ed i 12 milioni di euro. Ma non c’è solo la Rocca di Sala. L’amministrazione comunale, come anticipato in campagna elettorale, punta anche a costruire un tempio delle opere del grande Igor Mitoraj nel centro storico. “Illustrerò – spiega ancora – anche la nostra idea di realizzare il museo dedicato a Igor Mitoraj. E’ un atto doveroso nell’interesse della città ed in memoria di uno dei più grandi scultori al mondo. Dobbiamo individuare lo spazio più giusto: sarà nominata una commissione che sarà sicuramente formata da personalità del mondo museale e dagli eredi dell’artista, oltre che esperti ed addetti ai lavori. Il centro storico di Pietrasanta dovrà essere arricchito di questo importante museo. Nel giro di 24 mesi – conclude – potrebbe già essere una realtà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.