Santini: “Piazzone, via i permessi a chi tiene chiuso il chiosco”

“Perché, a chi tiene chiuso il chiosco in piazza Cavour, non si revocano subito i permessi? E che fine ha fatto il poliziotto di quartiere, presenza utile e gradita a operatori e residenti della zona mercato, sul fronte della sicurezza?”. Alessandro Santini, consigliere comunale di Forza Italia a Viareggio, incalza la maggioranza. “L’incontro di stamani con alcuni commercianti del Piazzone, che ringrazio per avermi chiamato e parlato in modo schietto e serio, mi ha dato conferme e nuovi spunti di riflessione che non esisterò a sostenere in consiglio comunale e nelle sedi in cui potrò farli valere”.

“Una conferma, ma non ce n’era bisogno – chiosa Santini – è che pulito non vuol dire sicuro. Ben vengano gli interventi di maquillage ma il mercato di piazza Cavour, come tutta Viareggio e Torre del Lago Puccini, ha bisogno di sostanza. Il sindaco si è spesso definito autorevole: bene, allora revochi subito i permessi a chi tiene chiuso il chiosco. E sia inflessibile: se c’è qualcuno che vuole darsi da fare, è giusto che abbia questa possibilità e più chioschi aperti ci sono, più il Piazzone acquista vita.
Con altrettanta determinazione, faccia controllare anche cosa viene venduto: basta cineserie in serie, che si ripropongono su quasi tutti i banchi gestiti da operatori orientali. Squalificano il mercato e vanificano gli sforzi di chi, invece, cerca di valorizzare la qualità della sua merce. Ancora, il poliziotto di quartiere: era una presenza utile e gradita, per la sicurezza, in piazza Cavour; l’assessore Manzo è un ex questore, parli con i dirigenti del Commissariato di Viareggio per ripristinare questo servizio e si metta al tavolo con la nostra polizia municipale, per stilare un programma di turnazione H24 degli agenti in vista dell’estate. Il senso di sfiducia e la carenza di lavoro dei commercianti non si alleggeriscono mascherando i problemi del Piazzone né puntando il dito contro chi li evidenzia con l’unico intento di individuare le migliori soluzioni: perché poi, tolta la maschera, i problemi sono sempre tutti lì”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.