Minacce all’artista di strada, il negoziante si scusa

“Abbiamo sbagliato, siamo intenzionati a chiedere scusa e a chiudere questa vicenda davvero brutta”. Queste le parole di Oreste Bergamini, titolare del negozio davanti al quale ieri (22 aprile) Boris Egorov è stato offeso e minacciato mentra si stava esibendo nella creazione delle sue bolle di sapone.

Bergamini è stato ricevuto questa mattina dal sindaco Giorgio Del Ghingaro che in consiglio comunale aveva annunciato l’intenzione di incontrare sia lui sia Egorov. “La situazione è scappata di mano e sono volate parole forti – continua -Siamo sicuramente pronti a rinnovare le nostre scuse private a Boris e pubbliche alla città per le immagini che stanno circolando sui social e sui giornali. Questi non siamo noi, questa non è Viareggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.