La Versilia a Miami con il maxivioloncello di Xhixha

Pietrasanta esporta l’arte di Xhixha a Miami. Si chiama Melody Endless il mega violoncello in acciaio lucidato installato all’intersezione tra la 14st e 2nd ave di Miami in Florida. La scultura, voluta dalla famiglia argentina di costruttori di grattacieli Melo ed installata all’esterno del nuovo building Melody (500 appartamenti), è stata inaugurata giovedì (16 giugno) alla presenza del sindaco di Miami, Tomas Regalado, del consiglio cittadino della città, del console argentino e di importanti architetti, designer, imprenditori e giornalisti.

Per Pietrasanta, rappresentata dal sindaco, Massimo Mallegni che due giorni fa aveva stretto una nuova relazione con l’esclusivo comune di Bal Harbour con uno speech molto apprezzato in consiglio comunale, si tratta di un’altra importante occasione per promuovere a livello internazionale le attività artistiche e culturali, i laboratori e la tradizione artigiana e soprattutto per costruire nuove relazioni con capitani d’impresa, amministratori locali e professionisti. Proprio Pietrasanta è la sede, fino al 25 settembre, della esposizione monumentale dell’artista italo-albanese: un doppio richiamo. La famiglia Melo è una delle più importanti dinastie di imprenditori dello stato di Miami protagonisti dello sviluppo economico degli ultimi anni (hanno costruito fino ad oggi 11 grattacieli): il padre, Jose Luis Melo, ha ricevuto, proprio in occasione dell’inaugurazione della scultura di Helidon Xhixha, le chiavi della città direttamente dal Sindaco. “Pietrasanta è dove c’è business e sviluppo. Miami è una delle realtà più affamate di Made in Italy e di arte che noi abbiamo avuto la fortuna di intrecciare in una fase storica di rinnovata spinta economica dopo la crisi del 2008. – analizza il primo cittadino di Pietrasanta – La scultura di Xhixha è stata inserita nel tessuto urbano, in qualità di arredo, copiando il modello Pietrasanta. Il nostro obiettivo è che non sia l’unica. Pietrasanta è in grado di esportare arte contemporanea in tutto il mondo ma per farlo è indispensabile essere presenti, stringere mani, costruire relazioni, promuovere il mito della nostra città. In settembre la famiglia Melos verrà probabilmente a Pietrasanta per il finissage della mostra: li porteremo nei nostri laboratori e gli mostreremo perché una scultura realizzata a Pietrasanta è diversa da tutte le altre. Hanno in progetto la costruzione di altri due nuovi edifici. Proviamo a raccogliere tutte le opportunità. Pietrasanta c’è ed è in vetrina”. Tra gli ospiti incontrati a Miami in occasione dell’inaugurazione c’era anche l’artista portoricana Nilda Comas che collabora da molti anni con i laboratori di Pietrasanta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.