Quantcast

Camaiore, Ciacci consigliere delegato del Comune nel cda Sea

L’ex assessore all’ambiente di Capannori, Alessio Ciacci, consigliere delegato di Camaiore nel nuovo consiglio d’amministrazione di Sea Ambiente. La nomina è stata ufficializzata questa mattina (14 luglio) durante l’assemblea dei soci di Sea Ambiente Spa. Ciacci, 36 anni, nominato personaggio ambiente italiano dell’anno nel 2012, ha un curriculum notevole in materia ambientale e, solo per citarne alcuni incarichi ricoperti, dal 2015 è consulente dell’Unione Europea e dell’Onu su progetti di sostenibilità ambientale legata al riuso e riciclo dei rifiuti urbani.

Per la prima volta il Comune di Camaiore avrà all’interno del cda un consigliere con deleghe operative da svolgersi a tutela del territorio comunale. Le funzioni di Ciacci in particolare saranno legate all’esecuzione del contratto di servizio, alla definizione del piano tecnico economico annuale, avrà a disposizione un budget di 17.000 euro per un piano di comunicazione inerente al servizio nel Comune di Camaiore nonché un extra budget di 40.000 euro per eventuali servizi aggiuntivi in materia di lotta al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, pulizia di fontane ornamentali, taglio di cigli erbosi, autosmaltimento amianto e forniture connesse all’igiene del territorio da riconnettersi a manifestazioni organizzate dall’Ente comunale. Queste funzioni saranno supervisionate dall’amministratore delegato Alessia Scappini così che non collidano con la governance aziendale. Per l’incarico è riconosciuto un compenso lordo i 6.000 euro oltre al rimborso delle spese documentate. Il consiglio d’amministrazione ha un mandato temporale che scade con l’approvazione del bilancio consuntivo 2016 e, c’è l’impegno, qualora venga nominato un commissario per il Comune di Viareggio, affinché gli amministratori rimettano il mandato nelle mani dello stesso. “Ringrazio il sindaco e l’assemblea dei soci – ha detto Ciacci – per la fiducia riservatami, è un piacere tornare ad impegnarmi in provincia di Lucca e farlo in una realtà così bella come Camaiore con un programma ambizioso per il miglioramento e l’ampliamento delle raccolte differenziate. La provincia di Lucca oggi è la prima provincia in Toscana per livelli di riciclo dei materiali, potremo fare ancora meglio e sarà un onore stare al fianco dei lavoratori e dei cittadini per costruire tutti assieme percorsi di sostenibilità”.
“Una scelta di altissimo livello e qualità – ha commentato il sindaco Alessandro Del Dotto – per contribuire in modo più concreto e forte alla realizzazione della strategia rifiuti zero per Camaiore: ci siamo affidati non a dilettanti o a politicanti, ma a qualcuno che gira il mondo per insegnare che i rifiuti sono una risorsa e non un mero costo”. Nel corso dell’assemblea, su richiesta dell’assessore Simone Leo, è stato precisato a beneficio dei presenti che all’atto dell’accettazione della carica i nominati dovranno attestare l’inesistenza di eventuali cause di incompatibilità, ineleggibilità e inconferibilità al ruolo di amministratore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.