Tutto pronto per le 5 sfilate del Carnevale di Viareggio

Viareggio, la capitale del Carnevale, raggiunge il traguardo dei 144 anni della sua manifestazione e lo fa in grande stile con cinque straordinari Corsi Mascherati sui Viali a mare. Per un intero mese dal 5 al 28 febbraio la città si trasforma nella fabbrica del divertimento, tra sfilate di giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, appuntamenti gastronomici e grandi eventi sportivi mondiali. Cinque le sfilate dei giganteschi carri allegorici (5, 12, 18, 26 e 28 febbraio), straordinarie opere in cartapesta, realizzate dagli artisti viareggini. Tanti i temi di strettissima attualità che i maestri costruttori affronteranno con la satira pungente che li contraddistingue: dall’elezione di Trump alla Casa Bianca, al disastro ambientale dello scioglimento dei ghiacciai, all’avanzata della Cina sull’economia mondiale. Dalla fantascienza, alla satira politica nazionale.

Il premio di Burlamacco d’oro va a Pietro Bartolo, medico e scrittore, protagonista del film documentario ‘Fuocoammare’ il Premio Burlamacco d’Oro, il riconoscimento più importante che ogni anno assegna il Carnevale di Viareggio a personalità del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo e dell’impegno sociale. Proprio l’impegno quotidiano del dottor Pietro Bartolo, medico, a Lampedusa che da più di trent’anni cura sia i residenti dell’isola, sia tutti i migranti che sbarcano, è al centro del docufilm di Gianfranco Rosi ‘Fuocoammare’, premiato con l’Orso d’Oro a Berlino, ed in nomination per l’Oscar. Il Burlamacco d’Oro è il prestigioso Premio della Fondazione Carnevale ed è parte integrante della storia del Carnevale di Viareggio. Istituito nel 1998 è intitolato alla maschera simbolo della manifestazione, Burlamacco, e rappresenta il riconoscimento della Città di Viareggio a uomini ed artisti straordinari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.