Cantiere sociale e Dada Boom solidali con Repubblica Viareggina

Solidarietà a Repubblica Viareggina, dopo gli attacchi e le polemiche seguite agli striscioni appesi contro la manifestazione per la sicurezza che si è svolta venerdì scorso a Massarosa. “Ancora una volta complici e solidali”, scrivono dal Cantiere sociale versiliese.

“Siamo al fianco di Repubblica Viareggina senza sè e senza ma – si legge in una nota -, dopo la strumentale e provocatoria risposta da parte di Baldini che minaccia querele per il comunicato pubblicato dal Movimento della sinistra Viareggina che ha solidarizzato con la moglie del sindaco di Massarosa dopo le vigliacche minacce apparse sui muri della città che auguravano uno stupro da parte di persone di colore. L’ex candidato a sindaco in maniera rabbiosa e scomposta accosta in maniera diffamatoria il lancio di sassi e uova ai 28 indagati per la giusta contestazione al leader della Lega Matteo Salvini nel maggio 2015 accusati invece solo del reato di adunata sediziosa (presente nel codice fascista Rocco) e manifestazione non autorizzata. Con questa mossa delirante Baldini denota un certo nervosismo, dovuto naturalmente ad una incapacità politica nella gestione dei fatti scaturiti dalla mobilitazione di Massarosa, che si è dimostrata un flop dal punto di vista sia dei numeri (poche decine di persone) che dei contenuti, evidenziando soprattutto negli organizzatori la solita retorica violenta, razzista e discriminatoria. Come Cantiere Sociale da anni ci impegnato nei quartieri popolari (insieme anche a Repubblica viareggina)con risposte pratiche e concrete creando solidarietà e servizi dal basso tramite il volontariato e l’attivismo concreto dai servizi all’infanzia alla resistenza agli sfratti difendendo e relazionandoci con italiani e migranti senza distinzione.In questi anni mai nemmeno per sbaglio abbiamo visto interessarsi neanche uno di questi soggetti della destra più becera. Gridano che prima vengono gli italiani, ma mai abbiamo visto nessuno di questi difensori della patria quando come Cantiere abbiamo sostenuto la battaglia per il diritto alla residenza, contro la svendita di case popolari o sfratti a famiglie italiche . Baldini si calmi, tanto l’onda lunga reazionaria finirà schiacciata dalla loro stessa retorica folle e antistorica, fatta di razzismo sessismo e odio per i poveri. Perchè in fondo questo sta alla base di questa politicuccia reazionaria, l’odio per i diseredati e l’odiosa voglia di fare voti con la guerra tra poveri”.
“Si avvicina il circo elettorale e strani nani e strani clown hanno iniziato le loro performance anti artistiche, anti politiche e purtroppo anche anti sociali per cercare di raccogliere consensi in una società sonnambula che fa incubi da paura”, è invece il commento dell’Officina Dada Boom. “Le esternazioni di Baldini contro i compagni di Repubblica Viareggina – si legge in una nota – hanno eccitato non poco le galline che producono uova per Salvini. L’anno scorso la prima edizione del premio uovo d’oro fu vinto proprio dai 28 che contestarono Salvini nel maggio 2015. Chissà chi vincerà la prossima edizione? Di certo non sarà ne’ un leghista ne’ un razzista.Non sarà chi pensa che lanciare uova,gesto innocuo e carnevalesco, sia più pericoloso che fomentare odio vera i diversi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.