Seravezza e Hualien, legami più forti nel segno del marmo

Si rinsaldano i rapporti di amicizia e di collaborazione culturale tra Seravezza e Hualien. Una delegazione composta da circa 20 artisti, studiosi, funzionari pubblici e imprenditori della vivace città taiwanese sarà infatti, da venerdì (15 settembre) a lunedì (18 settembre) in Versilia per sviluppare la partnership che dal 2003, nel segno del marmo e della scultura, lega la Fondazione Arkad al Centro culturale di Hualien.

Gli ospiti saranno ricevuti ufficialmente dalle autorità comunali di Seravezza, visiteranno le cave, alcune prestigiose aziende per la lavorazione del marmo, i più rinomati studi d’arte e spazi espositivi della zona partecipando infine alla conferenza Tradizione e innovazione nella scultura che si terrà sabato pomeriggio alle Scuderie granducali. L’evento – definito ‘scambio sculturale’ proprio perché focalizzato sulla scultura – è organizzato congiuntamente dal Comune di Seravezza e dalla Fondazione Arkad. “Una bellissima occasione che ci vede uniti – dichiarano il sindaco Riccardo Tarabella e i responsabili della Fondazione Arkad Nicolas Bertoux e Cynthia Sah – e che ci offre la concreta possibilità di sviluppare promettenti forme di collaborazione con una città che, come Seravezza, basa la propria economia e la propria tradizione manifatturiera sull’escavazione e sulla lavorazione dei materiali lapidei”. “In concomitanza con l’avvio della scuola del marmo a Seravezza riprendiamo un percorso avviato dalle precedenti amministrazioni cogliendo l’occasione per unire la cultura alla formazione professionale, l’arte all’impresa, la manifattura alle nuove tecnologie”, aggiunge i sindaco. Capoluogo dell’omonima contea affacciata sulla costa pacifica dell’isola di Taiwan, Hualien vanta una lunga tradizione nella lavorazione artistica del marmo e di altri materiali, con numerose cave attive e moderni centri di trasformazione sul proprio territorio. Nella città, che conta circa 100mila abitanti, è presente un importante museo di scultura in pietra e vengono organizzate ogni anno numerose manifestazioni artistiche. Una delle più importanti istituzioni cittadine è il centro culturale, fondato nel 1978 dal governo taiwanese con l’obiettivo di promuovere in particolare la scultura, la letteratura e le tradizioni dell’isola. “Il rapporto tra Fondazione Arkad e centro culturale di Hualien risale al 2003 – spiegano Nicolas Bertoux e Cynthia Sah – in seguito all’organizzazione della mostra Imbarco per Taiwan alla nostra sede e della conferenza Arte e industria a Palazzo Mediceo. Successivamente partecipammo al simposio internazionale di scultura di Hualien e da allora il legame si è sempre mantenuto in un’ottica di sinergica collaborazione”. L’imminente visita della delegazione taiwanese servirà quindi a rafforzare tale legame e a gettare le basi per futuri progetti in ambito culturale e socio-economico. Molto ampio il ventaglio delle possibili ricadute: dalla promozione estera del territorio all’accoglienza di artisti taiwanesi nei laboratori e studi per periodi di lavoro-studio; dalla realizzazione di progetti formativi finalizzati alla creazione di nuove professionalità nel campo della lavorazione del marmo e nell’utilizzo e manutenzione di macchinari per la lavorazione artistica e commerciale alla possibilità per le nostre aziende di affacciarsi sul mercato di Taiwan; dal coinvolgimento di varie categorie di operatori interessati alle produzioni lapidee (architetti, designer, ricercatori) all’organizzazione di concorsi, eventi espositivi, convegni e giornate di studio finalizzate a sviluppare la ricerca nelle nuove tecnologie per la lavorazione del marmo e della pietra. Momento centrale della visita della delegazione di Hualien a Seravezza sarà la conferenza di sabato alle Scuderie granducali (inizio alle 16), introdotta dal sindaco Riccardo Tarabella e moderata da Nicolas Bertoux. Fra i relatori locali ci saranno il vicesindaco Valentina Salvatori e l’assessore Giacomo Genovesi, il direttore della Fondazione Terre Medicee Franco Carli, il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara Luciano Massari, il presidente di Cosmave Agostino Pocai, il referente Cna Daniele Cardini, il preside della neonata scuola del marmo di Seravezza Lorenzo Isoppo. Fra gli ospiti interverranno la signora Tseng Chihyu, responsabile del centro culturale di Hualien e i rappresentanti degli industriali, degli scultori e degli artisti della città taiwanese. “Invito gli operatori del settore e tutta la cittadinanza a partecipare a questo importante evento – dice il sindaco Riccardo Tarabella – testimoniando in tal modo l’interesse della comunità a sviluppare l’amicizia e la collaborazione con Hualien, in un’ottica di reciproco arricchimento culturale e di creazione di nuove opportunità di lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.