Viareggio, ok in Consiglio alla mozione “contro ogni forma di fascismo”

Approvata oggi, in consiglio comunale a Viareggio, una mozione contro “qualsiasi forma di fascismo”. Una mozione suggerita da Anpi e promossa dal Partito Democratico, approvata poi dal consiglio comunale.

“Quando il 15 settembre scorso si commemorò la Liberazione della città di Viareggio – spiega la nota del Pd – l’Anpi consegnò un documento che denunciava la proliferazione di prese di posizione di orientamento fascista. Il Partito Democratico con il capogruppo Luca Poletti ha raccolto il suggerimento e promosso una mozione nella quale il Consiglio comunale esprime piena condanna nei confronti dei movimenti e delle associazioni che si richiamano al fascismo e al nazismo, che diffondono idee e comportamenti di intolleranza e odio, opposti ai valori fondamentali di uguaglianza, tolleranza e libertà, stabiliti dalla nostra Costituzione. La mozione che è stata approvata dal Consiglio chiede al sindaco di non concedere l’utilizzo di spazi pubblici ad associazioni che agiscono con metodi e criteri manifestamente anticostituzionali e di promuovere, invece, iniziative e progetti per la memoria storica, la conoscenza della Costituzione e della cultura dei diritti, e infine di sostenere la richiesta dell’Anpi perché sia rispettati, da parte dello Stato e degli enti autonomi, quanto previsto dalla Costituzione e dalle leggi in merito alla ricostituzione del Partito Fascista, all’apologia del fascismo, e all’incitamento all’odio e alla violenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.