Massarosa, possibile presentare domanda per il reddito di inclusione

Dall’1 gennaio 2018 verrà istituito il Reddito di inclusione (Rei), una misura nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale che prevede l’erogazione di un beneficio economico ai nuclei familiari che si trovano in condizioni sociali o economiche particolarmente disagiate e con determinati requisiti.
“Il sostegno economico – dichiara l’assessora al sociale Simona Barsotti – sarà erogato mensilmente, per un periodo continuativo non superiore a 18 mesi, attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità (metà dell’importo potrà essere prelevato in forma di contante).Si tratta della prima e unica misura strutturale destinata al contrasto della povertà assoluta con una metodologia del tutto nuova e diversa”.

Per ottenere il contributo è necessario aderire ad un progetto personalizzato con i servizi sociali che può corrispondere con il patto di servizio sottoscritto al Centro impiego se la natura del disagio è esclusivamente legato alla mancanza del lavoro. I componenti del nucleo familiare beneficiario del Rei saranno tenuti ad attenersi ai comportamenti previsti nel progetto personalizzato.
Requisiti essenziali per accedere al ReI sono: possedere un Isee pari o inferiore ai 6mila euro; un valore dell’Isre (il parametro in base al quale si calcola il reddito disponibile delle famiglie) non superiore ai 3mila euro; un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro; un valore del patrimonio mobiliare, non superiore ad una soglia di 6mila euro; la residenza in via continuativa in Italia da almeno due anni.
I nuclei familiari devono trovarsi inoltre almeno in una delle seguenti condizioni: presenza di un componente di minore età; presenza di una persona con disabilità e di almeno un genitore o un tutore; presenza di una donna in stato di gravidanza accertata; presenza di almeno un lavoratore di età pari o superiore a 55 anni, che si trovi in stato di disoccupazione e abbia cessato da almeno 3 mesi di beneficiare dell’intera prestazione per la disoccupazione.
Non hanno invece diritto a percepire il beneficio economico ReI, quei nuclei familiari in cui sia presente un componente che sia beneficiario di uno strumento di sostegno al reddito dei disoccupati (Naspi od altro ammortizzatore sociale) o che possiede a qualunque titolo autoveicoli e motoveicoli immatricolati per la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta o navi ed imbarcazioni da diporto. Fanno eccezione i veicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità. In caso di fruizione di altri trattamenti assistenziali da parte di componenti del nucleo familiare, il valore mensile del ReI è ridotto in rapporto del valore mensile dei medesimi trattamenti.
Le domande possono essere ricevute dal comune di Massarosa da oggi (1 dicembre) all’ufficio del cittadino nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì disponibile anche per informazioni e consegna moduli e presso l’ufficio servizi sociali nei giorni di martedì e giovedì dalle 9 alle 13.
Successivamente Inps procederà all’erogazione del beneficio economico, coinvolgendo Poste Italiane per le opportune comunicazioni all’utente (come ad esempio il ritiro della card e del relativo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.