Le problematiche di Torre del Lago al centro dell’incontro Pd

E’ stata necessaria una saletta privata per l’iniziativa del Pd di ascolto dei cittadini, perché a Torre del Lago, 15mila abitanti, non esiste una struttura pubblica agibile. Da questa criticità è partito il pomeriggio a Torre del Lago, organizzato dal Partito Democratico, per dare delle risposte alle tante esigenze emerse, vista la presenza del presidente del parco, Giovanni Maffei Cardellini e del consigliere regionale Stefano Baccelli, responsabile anche della commissione regionale sulle infrastrutture e l’ambiente.

Marino Bertolucci, segretario del circolo Pd di Torre del Lago e Filippo Guidi, segretario del Pd di Viareggio, hanno dato la parola subito ai cittadini che hanno evidenziato gli annosi problemi della frazione: la sicurezza innanzi tutto, la viabilità e in particolare il collegamento con il teatro Puccini da completare, il rapporto con il parco, il lago da risanare, la mancanza di strutture pubbliche.
Tra i primi problemi da risolvere, la riapertura della sala della circoscrizione e la creazione di un comitato cittadino di rappresentanza. Luca Poletti, capogruppo in consiglio comunale del Pd, ha ribadito di aver già chiesto all’amministrazione da due anni, “senza aver avuto alcuna risposta”. Cardellini ha affermato che Torre del Lago è una città del parco, che va visto come opportunità, ribadendo che la legge regionale 65 ha facilitato gli interventi edilizi nelle zone in prossimità del parco, per i quali non sarà più necessaria un’autorizzazione specifica dell’ente. Ha anche espresso perplessità sul cosiddetto “tubone”, “progetto – ha detto – fermo da 15 anni seppur già finanziato, per portare acqua pulita nel lago dal Serchio”. A suo parere si potrebbero individuare interventi alternativi, tra cui anche il riallagamento di alcune zone della tenuta Salviati, per aumentare la fitodepurazione, progetto condiviso anche dalla Regione Toscana.
Stefano Baccelli, consigliere regionale e responsabile della commissione ambiente, ha ascoltato con attenzione tutte le richieste espresse dal pubblico e ha garantito l’interessamento della Regione Toscana per questa zona, dando anche appuntamento tra qualche mese agli stessi cittadini per un percorso di verifica delle iniziative intraprese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.