Repubblica Viareggina: “No a chiusura del cantiere sociale versiliese”

“Il rischio che l’esperienza plurale del Cantiere Sociale Versiliese possa interrompersi, per negligenza, ostilità o dispetto da parte delle istituzioni ci preoccupa non poco”. Così Repubblica Viareggina per i beni comuni.

“Crediamo che l’esperienza del Cantiere sociale – così Repubblica Viareggina – deve proseguire e deve farlo, in autonomia, senza alcuna ingerenza politica da parte dell’amministrazione comunale. Il ruolo che viene svolto, nel quartiere Varignano, e non solo, ha un’enorme valenza sociale e culturale che nessuno può permettersi di cancellare. Siamo vicini alle compagne e ai compagni del Cantiere sociale che promuovono una moltitudine di iniziative artistiche e ludiche, che danno spazio e voce a molte associazioni e che offrono servizi sociali gratuiti altrimenti introvabili per i cittadini”.
“Repubblica Viareggina per i beni comuni non si limita ad esprimere solidarietà alle compagne e ai compagni – dice – del Cantiere Sociale ma si mobiliterà per difendere questa importante realtà cittadina, esso stesso bene comune, da attacchi di qualsiasi provenienza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.