Quantcast

Seravezza blues festival, donato all’Opa parte dell’incasso

La musica come forma di espressione per tenere vivo il ricordo di chi non c’è più, generando divertimento, emozione e solidarietà. L’associazione culturale Alexandre Mattei, istituita in memoria del musicista pietrasantino scomparso prematuramente nel 2015, ha devoluto parte del ricavato della terza edizione del Seravezza Blues Festival del 14 e 15 luglio scorsi alla Fondazione Toscana Gabriele Monasterio, che gestisce l’Ospedale del cuore di Massa, meglio conosciuto come Ospedale pediatrico apuano (Opa).

Si è svolto questa mattina (22 dicembre) l’incontro per la consegna della cifra che servirà per contribuire all’acquisto di una incubatrice neonatale trasportabile, compatibile con i principali mezzi di soccorso, indispensabile per trasportare in sicurezza e con tutte le indispensabili dotazioni sanitarie i piccoli pazienti da un’unità operativa all’altra del territorio. Erano presenti alla cerimonia il direttore generale della Fondazione Monasterio Leonardo Ciucci, il direttore sanitario Maurizio Petrillo, in rappresentanza dell’associazione Alexandre Mattei Giuseppe Campatelli e Francesco Del Greco ed il fratello di Alexandre Mattei, Peter. “Ci stiamo avvicinando all’obiettivo di creare una efficiente rete di collaborazione tra i principali ospedali del territorio, capace di intervenire efficacemente per soddisfare ogni esigenza sanitaria nell’ambito della Cardiologia neonatale”, ha spiegato il dottor Petrillo, coadiuvato dalle dottoresse Veronica Consigli e Silvia Nunno.
“È per noi importantissimo che il nome di Alexandre Mattei sia ricordato, oltre che per eventi musicali di grande richiamo, come il Seravezza Blues Festival, anche per le operazioni di charity nei confronti di presidi, come l’Opa, che contribuiscono in maniera determinante alla tutela della salute nel nostro territorio – ha sottolineato il presidente dell’associazione Mattei Giuseppe Campatelli -. Sono ormai tre anni che riusciamo a raggiungere l’obiettivo di organizzare un evento musicale di grande qualità, raccogliendo contemporaneamente soldi da destinare ad iniziative benefiche. Siamo molto orgogliosi di quanto realizzato finora e ben determinati a proseguire nel futuro su questa strada”.
L’associazione Alexandre Mattei, nata nel 2015 per ricordare il musicista pietrasantino scomparso per una terribile patologia cardiaca, ha organizzato nel luglio scorso, in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee, la terza edizione del Seravezza Blues Festival, svoltosi nell’area del Palazzo Mediceo di Seravezza. La manifestazione, che si è articolata su due serate nelle quali si sono esibiti artisti internazionali, ha goduto di un ottimo riscontro di pubblico e di critica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.