Torna la festa della canzonetta al Carnevaldarsena

Più informazioni su

Ormai è una tradizione: anche quest’anno torna la festa della Canzonetta del Carnevaldarsenasciò, e anche quest’anno raddoppia. Domenica (28 gennaio) all’auditorium Caruso di Torre del Lago andranno in scena due spettacoli di teatro dialettale: alle 17 la compagnia dei ragazzi proporrà “Giosalpino il folletto viareggino”, liberamente tratto dall’omonimo libro di Franco Anichini, mentre alle 21 andrà in scena Sogno di una notte di metà Carnevale, allestito dal gruppo dei “grandi”.

Lo spettacolo serale raccoglie parti tradizionali, tipiche della Canzonetta e scenette di sperimentazione più moderna, ispirate al musical. Sul palcoscenico, la Compagnia del Carnevaldarsenasciò, rinforzata dai Geriatrici salmastrosi Maria Urso ed Enzo Cupisti. La compagnia, capitanata dal “Polpo” Mario Bindi, è legata strettamente al Rione Darsena e rappresenta una vera e propria attività collaterale della festa rionale. Divertimento garantito per gli spettatori, con gli sketch scritti da Maria Urso, Maria Vittoria Nardini, Martina Laurenti e Andrea Pinucci, che ne curano anche la regia.
Lo stesso 28 gennaio, il giorno delle Canzonette, nel pomeriggio (alle 17), verrà rappresentata  anche la Canzonetta dei più piccoli. Giosalpino il folletto viareggino si avvale della sceneggiatura e regia di Mario Bindi. Lo spettacolo è arricchito da coreografie preparate dal ballerino Alessandro Viviani in collaborazione con la danzatrice Beatrice Cinquini.
I prezzi: 10 euro la sera, 7 euro per lo spettacolo del pomeriggio, 14 euro cumulativo per entrambi gli spettacoli. Prevendita al Cro Darsene, al bar d’Azeglio e alla scuola di ballo B.C. School di Beatrice Cinquini. I ricavi, detratte le spese, saranno devoluti in beneficenza alla Casa famiglia Giovanni Paolo II, alla Casa di riposo Sacro Cuore e alla Scuola popolare “Pancho Villa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.