Quantcast

Carnevale di Viareggio, rose contro il femminicidio

San Valentino arriverà in anticipo a Viareggio grazie a Coldiretti. Infatti, in occasione del corso mascherato lungo i viali del Carnevale d’Italia in programma per domani (13 febbraio) dalle 14,30 le coppie innamorate e soprattutto mascherate che si presenteranno al punto Coldiretti, proprio sotto il palco di piazza Mazzini, riceveranno in dono una rosa. I fiori avranno anche l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sul tema della violenza sulle donne. Tema nei confronti del quale Coldiretti si è molto spesa negli ultimi anni.

“Distribuiremo migliaia di rose alla folla e migliaia di fiori per ribadire il no alla volenza sulle donne. Un fiore contro il femminicidio. È un’iniziativa – spiega Maurizio Fantini, direttore di Coldiretti Lucca – entrata ormai nel cuore del Carnevale, un binomio vincente quello tra la carta pesta e i fiori della nostra terra. Nel corso di questi anni abbiamo promosso i tulipani, il ranuncolo ed altre varietà floricole tipiche. Quest’anno, le grandi protagoniste del corso saranno le coloratissime rose prodotte dalle nostre aziende, una delle produzioni storiche dell’economia floricola della nostra costa”.
Il coinvolgimento di Coldiretti va oltre l’iniziativa di piazza Mazzini. Sono infatti i trattori dell’organizzazione agricola a tirare su e giù per i viali a mare durante i corsi mascherati i grandi carri realizzati dai maestri della cartapesta. Una partnership possibile grazie alla collaborazione con Arbos Group che hanno messo a disposizione 30 mezzi agricoli usciti dalla catena di montaggio. “Per noi è un grande onore – conclude Fantini – poter contribuire al successo del Carnevale di Viareggio e poter contare su una collaborazione così importante e nuova con l’associazione trattoristi Carneval Trattor format da agricoltori, con la Arbos Group e la Fondazione Carnevale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.