Troiso: “La Provincia dimentica Viareggio e la Versilia”

“Più volte abbiamo sottolineato l’immobilismo della Provincia, che sopravvive impaludandosi sempre di più in pastoie burocratiche. Adesso, dopo aver esaminato con attenzione la variazione di bilancio proposta al Consiglio, siamo costretti a prendere atto che non si tratta di immobilismo ma di vero e proprio disinteresse”. Questo quanto dichiara il consigliere provinciale Luigi Troiso. Affermazioni che arrivano poche ore dopo che il consigliere – che, a Viareggio così come a Palazzo Ducale, siede nei banchi di maggioranza – non ha partecipato al voto sulla variazione del bilancio provinciale.

“Ci hanno chiesto di dare il nostro placet ad un atto che non trova il parere dei revisori, e che certifica fondi che arrivano a pioggia sulla Piana, sulla Mediavalle, in Garfagnana a fronte di un solo intervento, uno solo, per l’intera Versilia. Intervento che è, e lo abbiamo sottolineato, importantissimo e non più rimandabile, quello all’ex Collegio Colombo che tuttavia manca ancora di un progetto e di certezze sull’avvio dei lavori. Niente per altre scuole, niente per lo Stagi di Pietrasanta che pure è in sofferenza, niente di niente. Per mesi, anni, sono rimaste al palo le questioni legate al Parco di Migliarino San Rossore, alle politiche del mare. Al presidente Abbiamo chiesto 24 ore per verificare il parere dei revisori: sono sembrate troppe, nell’urgenza dettata da progetti, ancora fumosi, per troppe volte annunciati e mai effettivamente partiti. Quello che è certo è ancora una volta, l’incertezza. Incertezza per studenti e professori del ex collegio Colombo, che da settembre si troveranno di nuovo alle prese con una struttura fatiscente e con spazi non adeguati. Incertezza sulla gestione stessa dei lavori, qualora dovessero partire: dove si sposteranno le lezioni? Incertezza per tutto il nostro territorio che non vede nessun aiuto da parte di un Ente- carrozzone, sordo e cieco, che sempre più si configura come un peso al traino e non come una risorsa. L’abbiamo già detto e lo ribadiamo adesso con più convinzione e forza: se la Provincia non si cura di quanto accade sulla sua costa, non può pretendere che i consiglieri che la rappresentano trovino alibi al suo disinteresse. Non partecipare al voto – conclude Troiso – era l’unica strada a nostra disposizione per sottolineare che la Provincia non sta facendo niente non solo per Viareggio, ma per la Versilia tutta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.