Quantcast

Torre del Lago cambia volto: ecco il piano straordinario

Manutenzione ordinaria e straordinaria, pianificazione territoriale, asfaltature, piste ciclabili, nuovo volto per la Marina e per il Belvedere Puccini: questo è il piano straordinario per Torre del Lago che la Giunta ha approvato questa mattina. Un progetto importante che mette a sistema una serie di interventi puntuali da attuare a breve, medio e lungo termine. Si parla di riqualificazione ambientale, urbana e territoriale con particolare attenzione ai luoghi di particolare pregio: un intervento a più livelli sovrapposti e intrecciati, in accordi con gli altri Enti coinvolti, che punta alla valorizzazione degli spazi pubblici per una migliorata vivibilità della frazione. Il progetto segue precise linee guida: protegge l’esistente garantendo un rapporto equilibrato tra conservazione e innovazione, garantisce equilibrio, mediando fra i molteplici punti di vista, e realizza interventi che siano compatibili con l’ambiente ma anche allineati allo sviluppo economico locale.
“Vogliamo che la frazione sia travolta letteralmente dal cambiamento – dichiara il sindaco Giorgio Del Ghingaro -. Questo piano vuole essere la scossa che mancava: non solo manutenzione ordinaria ma progetti innovativi, a tratti audaci, che però si muovono all’interno dello stesso orizzonte. Per uno sviluppo ordinato e programmato, teso a valorizzare l’esistente e che nelle novità deve essere sostenibile”. Attenzione massima sulla Pineta, colpita dal Matsucoccus feytaudi, dove verranno abbattute le piante malate con rimozione e ripiantumazione della vegetazione tipica della macchia. Sempre in Pineta, il Comune interverrà per la sistemazione dei percorsi verdi esistenti con la manutenzione ordinaria mediante ripristino buche e avvallamenti. Costo totale stimato in circa 300mila euro.

Dopo il verde, l’acqua: dalla fognatura bianca al lago di Massaciuccoli passando per la ex discarica, per la quale verrà attivato un monitoraggio continuo della falda. Un uso delle acque indirizzato al risparmio, al rinnovo delle risorse per non pregiudicare il patrimonio idrico. Su questa voce verranno messi in conto oltre 100mila euro annui. La riqualificazione urbana invece prevede una serie di interventi sia a breve che a lungo termine. Alcune previsioni sono ricomprese nel nuovo Ru. Innanzi tutto la messa in sicurezza del sottopasso tramite apparati di telecontrollo, una nuova viabilità di raccordo parallela a Viale Puccini tra Via Rondine e Via Corte Pagnini, la riqualificazione dello stadio Ferracci, della stazione e delle poste, per le quali è in corso di valutazione l’eventuale alienazione del bene, attualmente non utilizzato; l’installazione di nuovi impianti di telecamere di controllo e la riattivazione degli esistenti su viale Marconi, via Aurelia, e Belvedere, la ristrutturazione completa della circoscrizione, sia dell’edificio che dell’area esterna, di piazza della Pace e della Perla del Bosco che verrà assegnata ad un’associazione. La stima per tutti gli interventi si aggira intorno ai 170mila euro. Poi asfaltature per 200mila euro, allargamento del primo tratto di via XX Settembre, manutenzione del verde, riqualificazione e assegnazione dei parchi gioco Verdi, Trittico, Camuciolo e Casina del Lago e un sottopasso ciclo pedonale, in accordo con Ferrovie, per consentire l’attraversamento della linea ferroviaria con la mobilità dolce e ricucire le due sezioni della frazione (2milione e 300mila euro)
Non ultima la realizzazione del sottopasso Salt di collegamento con il nuovo svincolo alla ex Via delle Torbiere nel tratto Frassetti, per un costo stimato di 3milioni e 500mila euro. Già approvato il progetto esecutivo e attualmente è in corso la gara; e la riqualificazione dell’area ferroviaria a carico di Rfi, per un costo totale di 2milioni e 300mila euro.
Come detto un occhio di riguardo per le zone di pregio, quindi la Marina e il Belvedere per le quali sono previsti precisi progetti di sviluppo.
Sulla marina verranno rimodulati i parcheggi, sistemate piazzole per il percorso ciclabile, rinnovato completamente l’arredo urbano che oltre alle panchine prevederà anche l’alberatura completa della Passeggiata. Non ultimo, sarà predisposto uno spazio attrezzato, fronte mare, per le manifestazioni pubbliche e gli eventi.
Infine il Belvedere Puccini per il quale è in programma la sistemazione completa della pavimentazione e degli arredi, la valorizzazione delle alberature, l’apertura di un percorso pedonale che unisca il Circolo Velico con il Parco della Musica e un piccolo pontile che permetta allo sguardo di abbracciare le rive. L’obiettivo è quello di valorizzare l’esistente mettendolo a sistema ma inserendo anche nuove funzioni legate ad aspetti culturali legati al paesaggio ed alla musica.

“Torre del Lago – continua Del Ghingaro – offre infiniti spunti di bellezza: dalla cultura al territorio. Sul Belvedere si respirano le atmosfere pucciniane: qui la musica è la padrona di casa, mista alla natura che da dolce sulle rive del lago diventa misteriosa nei canneti. Senza dimenticare lo sport che il lago favorisce, unico esempio per dimensioni e bellezza, alle nostre latitudini. Dal lago al mare c’è lo spazio di 4 chilometri e 20 minuti in biciletta attraverso un centro abitato che ha la fortuna di vedere molte attività ancora a conduzione familiare. Un lungo viale alberato e poi le dune sul mare, selvagge e profumate. Eppure in questi anni Torre del Lago ha sofferto: strizzata tra la trascuratezza della politica, i cliché di un turismo di settore e i dettami di un parco che troppo spesso nega, senza offrire alternative. Ripartiamo da qua: nei prossimi anni Torre del Lago sarà centro di una vera e propria rivoluzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.