Pietrasanta, Tognini capogruppo della Lega

“Oggi inizia un percorso nuovo, per la prima volta la Lega che ho l’onere e l’onore di rappresentare, porta tre consiglieri in consiglio comunale. Un percorso iniziato con una campagna elettorale, dove la Lega, ha lasciato da parte ogni ambizione personale per mettere al primo posto Pietrasanta e di questo ne è una chiara dimostrazione quanto fatto dall’attuale vice sindaco Elisa Bartoli, unico rappresentante della Lega nella giunta (ed anche questa è una prima volta), che rinunciando alla sua candidatura come sindaco di Pietrasanta, per un centro destra unito capace di vincere e capace di governare, ha anteposto a se stessa il bene della collettività”. Così il consigliere comunale Antonio Tognini, eletto oggi come capogruppo del partito in Consiglio.

“Oggi sono capogruppo – prosegue – di un partito che per la scelta di una figura fondamentale come quella del presidente del consiglio, perpetua questo pensiero, mantenendo fede all’impegno preso con le altre forze di maggioranza e il suo elettorato. I dialoghi politici e le disquisizioni che si sono avute in queste settimane non sempre ci hanno trovato concordi ma mai abbiamo pensato di mettere in dubbio il valore del bene comune di Pietrasanta quale unico ed esclusivo motore del nostro fare politica ma abbiamo cercato l’unità del gruppo e la condivisione delle scelte al fine di realizzare quanto previsto dal programma elettorale; lo dobbiamo al nostro elettorato, che ha creduto in noi e ci ha dato, ed ha dato a tutta la maggioranza la possibilità di essere qui oggi ma allo stesso tempo lo dobbiamo anche ad ogni altro cittadino di Pietrasanta”.
“La Lega è numericamente – conclude – e politicamente determinate (ed è bene ricordarlo) a sostenere questo impianto politico in cui ad oggi crede e di cui sarà attrice del perpetuo controllo del rispetto dei cittadini. Pertanto la scelta più ovvia oggi è quella di condividere la scelta della consigliera Paola Brizzolari per poter aumentare questa coesione tra forze politiche diverse, per unire e non dividere, al fine di avere un consiglio comunale e non mi riferisco solo alla maggioranza, capace di svolgere al meglio il proprio compito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.