Politeama, opposizione scrive al Mibact per verificare interesse culturale

I consiglieri di opposizione a Viareggio – Massimiliano Baldini, Maria Domenica Pacchini, Alfredo Trinchese ed Annamaria Pacilio – hanno inoltrato ieri con pec al Mibact, alla direzione generale del demanio e, per conoscenza, al sindaco ed al segretario comunale del Comune di Viareggio, un’istanza di avvio della verifica di interesse culturale finalizzata all’imposizione del vincolo sul teatro Politeama. “Noi riteniamo – affermano – che quell’immobile, per la storia che rappresenta e per le caratteristiche che assume, ricada nell’ambito della normativa del codice dei beni culturali e sia vincolato per legge, non dovendo e non potendo essere sostituito da un centro commerciale, ed in questo senso faremo ogni sforzo possibile per difendere la storia e la cultura di Viareggio e della Versilia”.

I consiglieri ricordano, inoltre, che “Nelle more della verifica invitiamo l’amministrazione comunale a ritirare in autotutela l’avviso del 5/11/2018, in quanto il bene è comunque sottoposto a tutela ex art. 12 c. 1, rientrando nelle opere aventi più di 70 anni, fino a quando non sia stata effettuata la verifica di cui al comma 2. Infatti tale vincolo o avvio di verifica di interesse culturale non risultano richiamati nell’avviso sopra citato e mettere a bando la concessione del bene o di porzioni dello stesso senza avere contezza sulla situazione vincolistica e di tutela non è possibile”-

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.