Quantcast

Pietrasanta: scambi ‘accessibili’, tennis e musica con le città gemelle

Gemellaggi senza barriere… architettoniche tra Pietrasanta, Ecaussiness, Grenzach-Wyhlen e Villeparisis. Per la prima volta anche i ragazzi autistici e diversamente abili potranno essere protagonisti delle attività di scambio con le città gemellate con il Comune di Pietrasanta. È questa una delle iniziative che saranno attivate nel 2019 insieme al festival musicale delle città gemellate, al torneo di tennis tra i migliori tennisti delle città amiche oltre al potenziamento dei corsi di lingua estiva tra luglio ed agosto e alla partecipazione ad una serie di eventi come la Francigena Tuscany Marathon e il Dap festival.

Via anche alla riapertura del dialogo con Tenerife, già oggetto di scambi in passato così come Utsunomiya in Giappone. La novità è invece l’intenzione di costruire un percorso di amicizia con Glasgow, in Scozia, dove è presente una numerosa comunità di Lucchesi nel mondo, per favorire l’apprendimento della lingua inglese. Il G4 delle città gemellate che si è celebrato a Pietrasanta questo weekend (dal 23 al 25 novembre) punta sul rafforzamento dei legami già in essere favorendo anche una reciproca promozione dei prodotti tipici e delle aziende, così come di pacchetti turistici speciali e all’apertura a nuove sinergia con Spagna, Gran Bretagna e Asia. A pianificare il futuro dei rapporti internazionali sono arrivati a Pietrasanta le delegazioni di Belgio, Germania e Romania in rappresentanza delle città con cui è stato stretto un patto di amicizia e di scambio: Ecaussiness, Grenzach-Wyhlen e di Sacueni, città non ancora gemellata ma invitata a partecipare al weekend di incontri bilaterali. Assente la delegazione di Villeparisis per impegni istituzionali in patria. Tra i delegati anche il primo cittadino della città tedesca, Tobias Benz, il vice sindaco della città rumena, Csuka Jozsef oltre ai presidenti dei rispettivi gemellaggi e membri dei comitati. In tutto una ventina di delegati. Accolte dal primo cittadino, Alberto Giovannetti, dal presidente del comitato gemellaggi, Daniela Zalcetti e dai membri oltre che dall’assessore ai gemellaggi, Francesca Bresciani, il forum delle città gemellate è ha rimesso al centro la necessità di potenziare gli scambi tra i giovani e le famiglie: “Il nostro scopo – spiega Zalcetti – è favorire le vacanze studio che sono lo strumento principale per far crescere lo spirito di comunità ma anche le conoscenze, le abilità linguistiche, la capacità di adattamento e movimento: elementi che sono fondamentali in un’ottica di Europa dei popoli. I progetti sono stati condivisi con le altre città che si sono dimostrate entusiaste nel portare avanti un percorso così complesso che spazia dalla formazione allo sport, dalla musica al turismo, dall’accoglienza speciale per i ragazzi disabili a nuovi rapporti internazionali fino all’arte con la possibilità di promuovere i nostri giovani artistici. Anche i gemellaggi possono essere un veicolo di promozione internazionale ed è anche in questa direzione che stimo andando”. Spazio anche ai prodotti tipici: “Parteciperò – conclude la Zalcetti – a un contest di liquori in Romania”.


Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.