Quantcast

Il Museo dei Bozzetti di Pietrasanta protagonista a Mosca

“L’Italia è amore e la Versilia ne è appassionata ambasciatrice”. Così Massimo Mallegni, senatore della Repubblica ed assessore al turismo e ai beni culturali del Comune di Pietrasanta, ha aperto il ricevimento all’ambasciata d’Italia a Mosca. Tra gli invitati le massime autorità culturali, rappresentanti della Duma, come il capo della commissione cultura, Evgeny Gerasimov e imprenditori. Una terra di creatività, la Versilia, che ha entusiasmato non poco gli ospiti, in primis l’ambasciatrice Karen Lawrence Terracciano, che ha accolto l’evento nelle storiche sale di Villa Berg, rese ancor più preziose da quattro sculture del Museo dei Bozzetti. Un piccolo, succulento assaggio del grande patrimonio artistico della Versilia rappresentato dai bozzetti di Igor Mitoraj, Pietro Cascella, Giuliano Vangi e Eun Sun Park. I bozzetti saranno ospitati al consolato generale dove resteranno esposti sino all’11 gennaio.

Si tratta della prima tappa di un tour internazionale, sostenuto dal ministero degli affari esteri, che vedrà l’originale museo cittadino quale rappresentante della creatività italiana nel mondo, da New Delhi a Dubai. Il progetto è sostenuto dalla Banca del Credito Cooperativo della Versilia Lunigiana e Garfagnana. Non solo bozzetti ed arte, la missione in Russia, a braccetto di Pietrasanta e Forte dei Marmi, con il sindaco, Bruno Murzi, ha portato in mostra anche il Dap festival, diretto da Adria Ferrali, che ha visto interpreti i ballerini Tamara Fragale e Stanislav Ponomarev, sulle musiche di Frates, di Arvo Pärt, eseguite da Michael Guttman, violino e Boris Berezovsky, pianoforte. I due musicisti, in rappresentanza di Pietrasanta in Concerto, hanno poi, in un crescendo di emozioni, suonato alcuni famosi brani classici. Il pubblico russo ha risposto con autentica ammirazione ed entusiasmo, avviando contatti diretti con la Versilia e sue eccellenze, anche grazie alla presenza di una delegazione di Artigianart Pietrasanta con i suoi progetti ed il suo background.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.