Basket in carrozzina, abilitati i primi ‘docenti’ dopo il corso a Pietrasanta

Basket in carrozzina: abilitati i primi “docenti”. Si è concluso il primo corso per diventare istruttore-volontario ed avere così gli strumenti conoscitivi e tecnici per insegnare ai giovani, normodotati e diversamente abili, come guidare e controllare una carrozzina sportiva ed avvicinarsi allo sport. Il corso, promosso dalla Consulta del volontariato del Comune di Pietrasanta e dall’assessorato al volontariato coordinato da Andrea Cosci, era destinato agli studenti del liceo artistico Stagio Stagi (classi 4A, 4B, 4D e 1C) e a tutti coloro che avevano desiderio e necessità di mettersi al servizio del progetto Pietrasanta a misura di tutti per l’abbattimento delle barriere architettoniche attivato dall’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti e tenuto dalla società sportiva Volpi Rosse – Menarini con il coordinamento dei docenti Fabio Berti e Maria Concetta Consoli. Hanno ottenuto l’abilitazione Letizia Biagi, Martina Cusimano, Laura Dalle Mura, Asia Dazzini, Martina Galeotti, Samuele Lazzeretti, Giacomo Leonildi, Elia Migliore, Lorenzo Monaco, Joy Ramirez, Cristiano Romani, Gabriele Sacchelli, Vincent Steiner, Leonardo Tognelli.

“Lo sport abbatte le barriere fisiche e soprattutto mentali – spiega Andrea Galeotti, presidente della consulta del volontariato – Con questo corso abbiamo messo sullo stesso piano normodotati e diversamente abili ed abbiamo consentito, sia agli uni che agli altri, di comprendersi. La risposta è stata importante. Ci hanno chiamato tante persone per iscriversi. Il corso è gratuito: ci tengo a ricordarlo. Nei prossimi mesi daremo la possibilità di partecipare anche alle altre classi del liceo. Lo sport è uno strumento di condivisione potentissimo: un pezzo del nostro progetto per migliorare la nostra città anche dal punto di vista del progressivo abbattimento delle barriere architettoniche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.