Quantcast

Serata all’insegna della poesia a Villa Argentina

Doppia presentazione di libri domani (15 maggio) a Villa Argentina a Viareggio, alle 17, nell’ambito della rassegna Di mercoledì: Scrittori e lettori sulla terrazza di Villa Argentina, promossa dalla Provincia di Lucca. Nell’occasione, infatti, saranno presentate le raccolte poetiche Intrecci nel tempo di Marisa Piccioli e L’ora del sole e della luna di Daniela Conti Benassi, entrambi editi da Giovane Holden edizioni. Intrecci nel tempo è una raccolta di poesieche attraversano come lampi il nostro pensiero e ci fanno riflettere sull’essenza di dio, dell’uomo e della natura.

Sono versi senza tempo, anche se scritti in questo secolo, nel terzo millennio; ma la storia si ripete e sempre più spesso l’uomo è contro l’uomo, abbandona con crudeltà i suoi simili al loro destino e li fa inghiottire nelle tenebre. La silloge è simbolicamente divisa in cinque sezioni: Immagini da guerre lontane, Intrecci, Tempo della maternità, Amore e bucolica. Marisa Piccioli è laureata in pedagogia all’università di Bologna. Ha conseguito un Master interuniversitario in sviluppo delle competenze cliniche nelle professioni educative e formative, poi il titolo di counsellor al centro bolognese di terapia della famiglia. Si è occupata di servizi educativi per l’infanzia, in qualità di pedagogista. Ha scritto e pubblicato articoli relativi alle esperienze realizzate presso i servizi educativi. Vive a Modena, con la famiglia. Lavora all’ufficio istruzione. Con Giovane Holden edizioni ha pubblicato I pulcini baldanzosi (2015), premio speciale letteratura per l’infanzia – Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica-Pegasus Literary Awards settima edizione e Sotto il fiume (2017). 
L’ora del sole e della luna. L’individualità di ogni poeta e di ogni poesia consiste in un diverso modo di sentire, di interpretare le cose, e nei fattori di tale diversità rientra anche la specificità del sentire in quanto donne. Conti Benassi affresca una silloge in cui riversa il suo mondo, i suoi affetti, le sue malinconie, il suo dolore per la perdita di due persone a lei molto care, affronta l’abisso della sofferenza e dello sconforto. Versi dolci, amari e intrisi nel sale della vita per un banchetto di parole e sensazioni. Pensieri liberi, rose affidate al mare da carezzare senza aver paura di pungersi. Parole scritte di getto o ponderate, interconnesse o frammentate. Daniela Conti Benassi, nativa di Rovigo da famiglia livornese giunta nel Polesine a seguito della guerra. Vive in Versilia, è laureata in scienze infermieristiche, ed ha dedicato la sua vita a chi soffre. Annovera tra le sue pubblicazioni la partecipazione ad alcune antologie: Habere Artem. Il titolo della sua prima silloge, La vita è un’eterna poesia, è anche il suo motto. Per informazioni: telefono 0584.1647600

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.