Marchetti: “Danni del vento, Asl metta in sicurezza il Versilia”

E’ polemica dopo il crollo di un grosso pino nel giardino dell’ospedale Versilia. Ad alzare il tono è il capogruppo di Forza Italia, Maurizio Marchetti: “La Regione – afferma – risponde alla mia interrogazione su danni al sottotetto dell’ospedale Versilia risalenti al 2015 rassicurandomi che i lavori di riparazione verranno fatti entro quest’anno. Se tanto mi dà tanto, che tempi devo aspettarmi per la messa in sicurezza degli alberi uno dei quali proprio ieri all’alba si è abbattuto sulla scala antincendio? Immagino la scena: pazienti in fuga dalle fiamme, e un pino gli piomba in testa mentre tentano di mettersi in salvo. Tra paradosso e tragedia, noi non ci stiamo”. Poche settimane fa, proprio Marchetti aveva presentato un’interrogazione sulla scorta di documentazione fotografica fattagli pervenire dal coordinatore comunale di Forza Italia a Viareggio Marco Dondolini attestante una “condizione di grave insicurezza in cui ormai da anni versa il sottotetto della rampa d’accesso all’ospedale della Versilia tra cavi scoperti, pannelli mancanti ed evidente complessiva situazione di rischio”. Il tutto risalente a “uno scoperchiamento verificatosi durante uno degli episodi meteo avversi del 2015, una bufera di vento”, spiegavano da Forza Italia.

“Di lì sotto – consideravano Marchetti e Dondolini – passano le persone”. Da cui l’interrogazione: “Che altro si aspetta a ripristinare il sottotetto”?, era in soldoni la domanda di Marchetti. La risposta è arrivata adesso, ed è firmata dal direttore generale della Asl Nord Ovest Maria Letizia Casani: “L’intervento di adeguamento è stato progettato ed inserito in un programma di intervento […] nel mese di aprile 2019. Attualmente sono in corso le procedure di gara per l’affidamento dei lavori”, scrive la Asl. “Considerando le procedure necessarie e i tempi tecnici per l’esecuzione dei lavori – prosegue la nota aziendale – la completa sistemazione è prevista non oltre la fine di questo 2019”.
“Tempi esosi”, tuona Marchetti. E ora c’è un nuovo evento: “Ieri all’alba un pino si è abbattuto sulla scala antincendio. C’è un problema di sicurezza, evidentemente tutta da valutare, relativo alle piante. Oltre ai danni da verificare su quella scala, essa stessa via di fuga e dunque fondamentale alla sicurezza dell’edificio. Se tanto mi dà tanto, mica dovrò aspettarmi che ci mettano mano nel 2023? Si intervenga subito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.