Fratelli d’Italia, Simoni dà il via alla campagna elettorale per Viareggio. Il partito: “Parla a titolo personale”

Prende il via con largo anticipo la campagna elettorale di Fratelli d’Italia per le amministrative 2020 in provincia di Lucca. Lo comunica Massimiliano Simoni, responsabile del dipartimento teatro e spettacolo di Fdi e nell’esecutivo regionale. Sabato lancerà la campagna elettorale per le prossime amministrative con lo slogan Cultura, spettacolo, sport per un turismo a misura di città.
Luogo prescelto è la passeggiata Margherita di Viareggio all’altezza di Piazza Mazzini.
Ma il partito a livello provinciale sconfessa la mossa dell’esponente versiliese e commenta: “Parla a titolo personale”.

“Nelle giornate di sabato e domenica, tra le 17 e le 20 – spiega Simoni – sarà allestito un gazebo dove a tutti gli interessati sarà distribuito un depliant contenente alcuni spunti per un rilancio economico, turistico e culturale del territorio e un questionario che sarà una sorta di sondaggio per un programma elettorale in working progress visto e fatto dal basso a misura di cittadino per la sua città. Il voto in Provincia di Lucca e nello specifico a Viareggio (città più grande della Provincia di Lucca al voto nel 2020) sarà un “voto pesante” che potrà incidere in maniera determinante sugli esiti delle consultazioni regionali dove il centrodestra, sicuramente oggi rappresentato da Fratelli d’Italia e dagli amici della Lega (Forza Italia, soprattutto in Provincia di Lucca e a Viareggio dovrà chiarire i chiari ammiccamenti a sinistra), alla luce delle elezioni europee, ha tutte le possibilità per poter vincere e governare la Toscana, partendo da Viareggio.
Il mio dipartimento risponde con forza a chi ha creduto, anche da destra, di tenere tutto sotto traccia, per una sorta di consociativismo e di vivi e lascia vivere nella difesa di meri interessi di singola categoria (nel migliore dei casi) e personali (nei peggiori)”.
“Spunti di riflessione – conclude – saranno il porto e il suo futuro diportistico e cantieristico anche alla luce dei recenti sviluppi con la Regione; la politica turistica, culturale e dello spettacolo (Carnevale, Pucciniano, Musei su tutto), oggi confusa e deputata a soggetti “stranieri”; la politica economica per uno sviluppo dell’accoglienza (hotel, bagni, ristorazione, commercio); sicurezza e garanzie per il cittadino mercè della violenza, del furto e dello spaccio; realizzazione di nuove strutture per lo sport come lo stadio, il palazzetto e la piscina comunale”:
Tutti gli interessati possono contattare il numero 335.1554989.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.