Marchetti: “Scuole, per Marconi e Stagi i fondi sono bloccati”

“Per la ristrutturazione dell’ex Collegio Colombo e dunque per l’istituto alberghiero Marconi a Viareggio non si prospettano tempi né brevi né certi”. L’avviso arriva dal capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Maurizio Marchetti che torna a puntare il dito sullo stallo dei mutui Bei: “Se è vero – dice – che le due sedi del Marconi e lo Stagi di Pietrasanta hanno recentemente ottenuto un miglior posizionamento nella graduatoria triennale regionale per gli stanziamenti, è vero purtroppo anche che quei soldi materialmente non ci sono e non si sa quando ci saranno. A farmelo sapere è la giunta regionale toscana in risposta a una mia interrogazione come Capogruppo regionale di Forza Italia”.

“Leggo però da parte della Provincia grandi proclami per le opere da realizzarsi nel 2020 – scrive Marchetti nella sua veste anche di consigliere provinciale di Alternativa civica di centrodestra -, e allora ho pensato di intervenire anche come Consigliere provinciale a Lucca con un’interrogazione al Presidente della Provincia in cui domando se abbia contezza del reale stato delle procedure e come si figuri, al di là del proclami, di rispettare l’orizzonte temporale annunciato per le ristrutturazioni. La protocollo domattina”.
Proprio il 29 maggio scorso l’assessore regionale di settore Cristina Grieco gli aveva esposto il punto della situazione, uno stallo in sostanza, sui finanziamenti che anche l’istituto Marconi attende insieme alle altre scuole versiliesi entrate nella graduatoria: “La faccenda è questa qui – spiega Marchetti -. Quando la Provincia di Lucca asserisce che i progetti per Marconi e Stagi sono ammessi a finanziamento, dice una cosa vera. Quando dice che l’autorizzazione a spenderli esiste, dice una cosa vera. Quando dice nel 2020 però non lo so se dice il vero, perché quei soldi in realtà non sono disponibili. I mutui non sono ancora stati contratti e non si sa quando le Regioni potranno stipularli. A tenere tutto il sistema in ostaggio è la mancanza di validazione ministeriale, da parte del Ministero dell’economia e delle finanze, allo schema-tipo che le varie Regioni, Toscana compresa, dovranno utilizzare per contrarre i mutui. No schema-tipo, no mutuo. E di conseguenza no soldi. L’annuncio da parte della Provincia di Lucca di scuole versiliesi riqualificate e contente nel 2020 appare francamente piuttosto in libertà. Per questo ho presentato la nuova interrogazione da Consigliere provinciale quale sono, allegandovi la nota dell’assessore regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.