‘I miei retroscena’ di Giada Martelli a Villa Argentina

“L’amore esiste, arriva per tutti, bisogna solo avere fede. E a tutte quelle Donne che ancora oggi subiscono violenze fisiche e psicologiche, vorrei dire di reagire e di non adattarsi e rassegnarsi a tali ingiustizie. L’amore non è violenza, l’amore è rispetto e sentimento, un sentimento che porta ad essere felici”. Così scrive la protagonista del libro I miei retroscena che, nel suo percorso artistico, conosce molti uomini sbagliati e si imbatte in una serie di fallimenti sentimentali, disastrosi a tal punto che si ritrova a riflettere su quanto possa essere inutile la vita e a pensare se valga davvero la pena di viverla, fin quando un incontro inaspettato le darà il miglior regalo di sempre.
Il libro sarà presentato domani (24 luglio), alle 17,30, a villa Argentina a Viareggio, nell’ambito della rassegna di Mercoledì: scrittori e lettori a villa Argentina, promossa e curata dalla Provincia di Lucca.

L’autrice è Giada Martelli, italo-tedesca residente a Camaiore. Oltre alla passione per lo sport, dove ha vinto alcuni titoli italiani come atleta del body building leggero, ha scoperto un desiderio immenso di mettere nero su bianco le sue esperienze. Questo è il suo primo romanzo, al quale sono seguite altre pubblicazioni e alcune poesie come Tormento d’amore, pubblicata nella raccolta di Amore e psiche (2018), poi Prigioniera d’amore, pubblicata nell’Enciclopedia universale degli autori italiani 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.