Chiusura Ponsi, Buratti (Pd): “Tutelare dignità operai”

“Piena solidarietà ai lavoratori della Ponsi”. Apre così la nota del parlamentare del Pd Umberto Buratti in merito alla chiusura dell’azienda. Le vicende relative alla Ponsi hanno, da subito, destato infatti la preoccupazione del Pd della Versilia che, con il segretario Riccardo Brocchini e il responsabile lavoro e attività produttive Ettore Neri, sta seguendo da giorni la crisi della storica azienda versiliese.

“L’atto formale del trasferimento a Brescia dei ventidue dipendenti equivale, a tutti gli effetti, ad un licenziamento collettivo, un’ingiustizia inaccettabile a cui bisogna far fronte con un’azione immediata e concreta – prosegue il deputato del Pd – Per questo dopo aver dialogato con il segretario Massimo Braccini della Fiom Cgil insieme alla collega Carla Cantone (membro della commissione lavoro), ci siamo attivati con il Ministero del Lavoro, al fine di intraprendere azioni utili per tutelare questi lavoratori e le loro famiglie. Faremo il possibile per evitare questo trasferimento e per far rispettare l’accordo che prevedeva la permanenza dell’azienda sul territorio almeno fino al 2021. Tutelare la dignità di questi operai – conclude – è un dovere morale che dirige la nostra azione politica ed impegna ad un atto di responsabilità, conclude il deputato versiliese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.