Caso Battaglini a Pietrasanta, Zucconi (Fdi) chiede una verifica di giunta

“La vicenda dell’incompatibilità del consigliere Battaglini necessita di trovare una definizione che passa, a mio modo di vedere, da due considerazioni. La prima attiene al profilo politico visto che con la costituzione del gruppo di Fratelli d’Italia in consiglio comunale si è venuta oggettivamente a creare la necessità di una verifica dell’operato amministrativo della giunta Giovannetti: tale verifica crediamo rientri nelle normali logiche di monitoraggio che i consigliere Battaglini e Balderi non vogliono operare contro la giunta, ma anzi con spirito costruttivo e nell’interesse sia della cittadinanza che del sindaco e senza avanzare, sia ben chiaro, alcun tipo di richiesta personale quanto incarichi o poltrone”. Parole ferme quelle del deputato Fdi Riccardo Zucconi sul caso scoppiato a Pietrasanta.

“L’altro profilo della questione – aggiunge – attiene invece al rispetto dei diritti e della legalità che sempre devono contraddistinguere l’operato di qualsiasi amministrazione proprio perché sono in ballo i diritti civili e professionali di un consigliere comunale e dei cittadini che hanno dato loro la preferenza. Dal punto di vista giuridico-legale infatti è evidente che siamo di fronte a pareri discordanti e i recenti confronti che il partito ha avuto con propri legali ci portano a ritenere necessario che l’amministrazione valuti di realizzare un supplemento istruttorio da parte del segretario generale nel valutare la presunta incompatibilità di Battaglini a rivestire la carica di consigliere comunale. Una cosa sono le valutazioni politiche e altra sono le questioni di rispetto totale delle leggi ed ecco perché come rappresentante popolare di FdI faccio appello perché gli organi competenti compiano quell’opera di comparazione e verifica dei vari pareri legali. Crediamo che ciò sia dovuto sia al lavoratore e consigliere Battaglini sia al rispetto della legge che deve ovviamente essere l’unico criterio ad entrare in campo in situazioni del genere. Il mio è dunque un appello, nell’assoluto rispetto delle varie competenze e per il bene dell’azione amministrativa, sia perché si compia il recupero di una armonia nel clima consiliare e sia perché si operi un opportuno supplemento di istruttoria sulla questione dell’incomparibilita del consigliere di FdI”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.