Quantcast

Giovanna Rosadini vince il premio letterario di Camaiore

Giovanna Rosadini con Fioriture capovolte (Giulio Einaudi Editore) vince la finale del 31esimo premio letterario Camaiore Francesco Belluomini. Il responso è arrivato al termine dello spoglio delle schede consegnate a inizio serata dai cinquanta membri della Giuria Popolare, tratto distintivo e fiore all’occhiello di questa manifestazione, presenti in sala insieme a un numeroso pubblico.

A contendersi l’edizione 2019, oltre alla vincitrice, gli altri quattro finalisti individuati dalla giuria tecnica del Premio: Daniele Cavicchia – Il guscio delle cose (Passigli Editore), Gilberto Isella – Arepo (Book Editore), Maurizio Soldini – Lo spolverio delle meccaniche terrestri (Il Convivio Editore) e Ida Travi – Tasàr, animale sotto la neve (Moretti&Vitali Editori). La serata è stata presentata dal giornalista Rai Alberto Severi e impreziosita dalle letture dell’attrice Alessia Innocenti, interprete delle poesie premiate, indiscusse protagoniste della serata; a fare gli onori di casa, il Sindaco Alessandro Del Dotto, il Consigliere delegato alle manifestazioni letterarie Andrea Boccardo e la Presidente del Premio Rosanna Lupi, alla testa della Giuria Tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini, Renato Minore e Mario Santagostini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.