Asili nido, tre mesi di esenzione dalle tariffe

Il Comune ha ottenuto un finanziamento

Il Comune di Camaiore ha ottenuto un finanziamento del Miur, tramite un bando regionale, per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione per la fascia 0-6 anni di oltre 99.000 euro. La Giunta Comunale ha deliberato l’utilizzo di parte di questi fondi per l’esenzione totale del pagamento della retta mensile di frequenza dei tre nidi d’infanzia comunali per i mesi di settembre e ottobre 2019. Destinatari del provvedimento saranno le 129 famiglie assegnatarie dei posti per l’anno educativo 2019-2020.

Una misura simile a quella adottata un anno fa, quando grazie a un analogo finanziamento fu possibile esentare le rette relative ai mesi di settembre, ottobre e novembre 2018.

Si è scelto di destinare i fondi esclusivamente ai tre nidi d’infanzia comunale (Lo scrigno magico di Camaiore, Girotondo e Mafalda a Lido di Camaiore) in ragione della presenza, anche per l’anno educativo 2019-20, del bando Por Ico Fse che permette di abbattere le rette delle famiglie in lista d’attesa ai servizi comunali che hanno scelto di iscriversi presso i servizi privati accreditati.

Per l’esenzione sarà utilizzata circa la metà delle risorse messe a disposizione dal Ministero; il restante è stato destinato alla realizzazione dei Centri Estivi per l’Infanzia alla scuola Morelli di Vado e Cupisti di Lido di Camaiore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.