Via Francigena, anche in Versilia si rilascia il Passaporto del pellegrino

Anche la Versilia rilascerà il Passaporto del pellegrino. Dopo la partnership ufficiale con l’Associazione europea delle vie francigene, sottoscritta a settembre, il Consorzio di promozione turistica della Versilia diventa punto di distribuzione e timbratura del documento che consente un accesso agevolato alle strutture di accoglienza situate sull’antico sentiero intrapreso dall’arcivescovo Sigerico.

“Da oggi – spiega il presidente Carlo Alberto Carrai – i quattro infopoint gestiti dal consorzio entrano a pieno regime nel circuito continentale delle vie francigene e ci danno una marcia in più per continuare la valorizzazione dell’entroterra versiliese, nella sua perfetta continuità con il paesaggio costiero: proprio il nostro territorio, infatti, accoglie la parte italiana della via Francigena più vicina al mare”.

Negli uffici di Pietrasanta, Marina, Lido di Camaiore e (nel periodo estivo) Camaiore, quindi, si potranno acquistare le credenziali e certificare, con il timbro ufficiale, l’avvenuto passaggio sul tratto versiliese dello storico itinerario che, dal nord dell’Europa, portava a Roma.

Con questo “passaporto”, dal costo di 5 euro, i pellegrini andranno a sostenere le attività dell’Associazione europea delle vie francigene e delle associazioni amiche (aggiornamento mappe ed elenchi di strutture ricettive dislocate sul percorso, posa della segnaletica, segnalazione di criticità eccetera) e potranno beneficiare di numerose riduzioni sul prezzo di altri servizi, come ristorazione e trasporti.

“Il 2019 è stato l’anno del turismo lento – conclude Carrai – e uno dei nostri obiettivi era far ‘certificare’ la Versilia in un contesto di riferimento europeo. La Via francigena offre opportunità di visite ed escursioni dove si combinano natura, storia e arte: in sintesi, l’essenza della Versilia stessa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.