Pietrasanta, avanti il piano da un milione per la lotta all’amianto

Al via gli ultimi interventi a Valdicastello

Dal 2015 ad oggi il Comune di Pietrasanta ha speso circa 1 milione di euro per rimuovere, bonificare e mettere in sicurezza gli edifici pubblici dove erano presenti coperture in amianto. Un piano che a gennaio e febbraio andrà avanti con gli interventi per rimuovere gli ultimi residui a Valdicastello. In corso sono anche i lavori ai cimiteri di Strettoia mentre partiranno nei prossimi mesi quelli a Capoluogo.

350 mila euro sono stati destinati solo per il sito delle ex miniere di Rezzaio – fa sapere l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti -. Qui sono stati rimossi, fino ad oggi, già 2385 metri quadrati di eternit: tra la fine del mese di gennaio e febbraio saranno bonificati gli ultimi 800 metri quadrati ancora presenti”.

“Il sito delle miniere di Rezzaio a Valdicastello sarà amianto-free e potremo finalmente iniziare a lavorare sulla sua destinazione futura – spiega il sindaco Alberto Stefano Giovannetti –. In appena un anno e mezzo abbiamo fatto progetti, trovato le risorse e appaltato lavori per eliminare la presenza di amianto negli edifici pubblici dove ancora era presente. A Valdicastello, come promesso ai residenti, archivieremo anche questa emergenza. E così faremo – prosegue – anche per quanto riguarda i cimiteri di Strettoia, dove l’intervento è in corso, e capoluogo dove è atteso da anni partirà nei prossimi mesi. Divideremo l’intervento in due lotti. Stiamo parlando di azioni molto importanti che sono frutto di programmazione e di una precisa volontà politica. Vogliamo mantenere gli impegni che ci siamo presi con la comunità anche su questo fronte”.

“Il cambio di passo, sul fronte della lotta all’amianto, è stato il 2019 – conclude il bilancio il primo cittadino -. Ai 350 mila euro per la bonifica di Rezzaio, iniziata nel 2015 e proseguita a step funzionali, vanno sommati i 330 mila euro per l’asilo Scubidù, 100 mila euro per il cimitero di Strettoia, 280 mila euro per il cimitero di Capoluogo e i recenti 15 mila euro per le bonifiche dei lavatoi di via Martinatica, via Rebuto a Capezzano Monte e via Regnalla a Valdicastello”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.