Viareggio Viva incontra il sindaco Del Ghingaro in vista delle elezioni

Spaccatura fra i due comitati renziani in città sul sostegno al sindaco uscente

Oggi si è riunito per la prima volta il gruppo Viareggio viva, il comitato locale che fa riferimento a Italia viva, la nuova formazione di Matteo Renzi, fondato da David Zappelli. Una quindicina di cittadini aderenti, molti dei quali alla loro prima esperienza, sono stati ricevuti dal sindaco Giorgio Del Ghingaro con il quale per più di un’ora e mezza, si sono confrontati sulle cose fatte e su quelle da fare, auspicando non solo che Del Ghingaro si ricandidi, ma che torni alla guida della città.

Tra questi i presenti anche alcuni cittadini precedentemente iscritti al comitato di Rossella Martina: Alessio Baldini, Alessandro Dianda, Ferdinando Dianda, Giovanni Benedetti, Angela Giglioli.

“Siamo alcuni iscritti di Italia Viva che hanno contribuito ad aprire il comitato di Rossella Martina – dichiarano – Nonostante le nostre insistenze ad aprire un possibile confronto con l’attuale maggioranza per vedere se esistessero punti d’incontro sui programmi, ci è stato detto che non avremmo potuto farlo a nome di Italia Viva anche perché la signora Rossella Martina non avrebbe mai accettato l’attuale sindaco come il candidato di Italia Viva“.

“Visto che in città – prosegue l’intervento – si è creato un nuovo comitato di Italia Viva che appoggia la ricandidatura di Giorgio Del Ghingaro, che ricordiamo essere intervenuto alla Leopolda e che ci sembra incarni alla perfezione gli ideali di Italia Viva: “pochi discorsi e molti fatti“, al contrario della coalizione che ci è stata prospettata, abbiamo deciso di abbandonare il comitato della Signora Rossella Martina, dandone comunicazione con relative motivazioni anche ai responsabili regionali del partito e abbiamo deciso di aderire al comitato aperto da David Zappelli”.

“L’entusiasmo è alto e alcuni dei partecipanti sono tra quei cittadini che sempre più spesso, in giro, si sentono dire ‘io non l’avevo votato, ma ora…’ questo perché ciò che conta sono i fatti e non le parole – dichiara Zappelli – E di fatti in questi cinque anni ne sono stati realizzati moltissimi: solo chi è accecato dai rancori politici non li vuole vedere, i cittadini disinteressati invece sì e di questi c’è bisogno sempre più; il comitato cresce di giorno in giorno, presto tornerà a riunirsi di nuovo e chi vorrà parteciparvi – conclude – potrà avere informazioni anche dai nuovi siti internet presto in linea“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.