Candidatura bis di Del Ghingaro, sostegno da Progetto per Viareggio, Sto con Viareggio e Viareggio Democratica

Plauso dopo l'annuncio ufficiale della corsa per la carica di sindaco

Candidatura bis a Viareggio per Giorgio Del Ghingaro, arriva l’adesione convinta delle liste civiche.

Progetto per Viareggio, gruppo nato dall’esperienza di Viareggio Tornerà Bellissima, plaude all’ipotesi del secondo mandato e si propone di sostenerlo in questa sfida elettorale con una propria lista.

“Ciò che è stato fatto in questi cinque anni – dicono Riccardo Pieraccini e Marinella Spagnoli – è sotto gli occhi di tutti e noi abbiamo intenzione di continuare ad impegnarci e a lavorare a fianco di Giorgio Del Ghingaro sia per portare a realizzazione i processi avviati sia nella programmazione di quegli interventi qualificanti indispensabili per assicurare un solido futuro alla nostra citta”.

Sulla stessa lunghezza d’onda Viareggio Democratica. “Una conferma – scrivono dal direttivo – nel segno della continuità che i sostenitori ed il gruppo dirigente del movimento aspettavano per poter continuare il sogno. Il suo coraggio ha fatto sì che Viareggio tornasse ad essere capofila in Toscana della cantieristica nautica, del turismo e di eventi culturali che hanno ripreso a funzionare dopo anni di affaticamento finanziario causato da gestioni disastrose in primis Carnevale e Pucciniano”.

“La gestione oculata della cosa pubblica – prosegue la nota – ha fatto di Del Ghingaro politico, tra i migliori uomini delle Istituzioni della storia di Viareggio e noi gli siamo riconoscenti. Vogliamo essere ancora al suo fianco per condividere momenti di civismo puro, continuando quella dimensione pulita e semplice di partecipazione con tutte le classi sociali senza differenze di sesso, razza o religione. Noi saremo al suo fianco perché il nostro sogno vogliamo continuare a viverlo con lui, perché tutto il lavoro a Viareggio non sia stato fatto per niente. Avanti sindaco, con il coraggio dei sogni”.

C’è anche Sto con Viareggio. “Grande è la soddisfazione – dicono Luigi Troiso e Matteo Ricci – per aver lavorato in questi intensi cinque anni assieme a Giorgio Del Ghingaro per rendere dignità alla città di Viareggio. Ora che questa strada virtuosa è stata imboccata, altrettanto grande è la volontà di continuare a lavorare al fianco di Giorgio Del Ghingaro per consolidare il rilancio della città, per continuare a portare regole chiare dove prima non c’erano e bellezza dove prima c’era degrado”.

“La città – proseguono –  oggi respira aria nuova. Gli impegni che ci eravamo presi con i cittadini sono stati portati a termine: uscire dal dissesto, sistemare le società partecipate, far ripartire i lavori pubblici, implementare la raccolta differenziata con la strategia rifiuti zero e il ritiro porta a porta in tutto il territorio comunale, sistemare la passeggiata, restaurare i simboli cittadini, portare grandi eventi in città e mostre importanti nei nostri musei, realizzare il regolamento urbanistico, l’atto amministrativo più importante che una giunta e un consiglio comunale possa approvare”.

“A breve – conclude la nota – ripartiranno anche i lavori per ripristinare la Terrazza della Repubblica e sarà pronto il bando per dare nuovo impulso a Piazza Cavour e a tutto il mercato. Come ha detto il sindaco nel lanciare la sua candidatura per il secondo mandato, per noi parlano i fatti. Mai abbiamo risposto alle polemiche strumentali e mai siamo andati oltre le righe. Noi siamo fatti così, parliamo poco e lavoriamo tanto e siamo pronti a portare il nostro contributo per continuare a fare i fatti che Viareggio si merita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.