Sicurezza in acqua, Vigili del fuoco con gli studenti sul ‘set’ del fiume Versilia foto

Lo scenario ricostruito nella palestra del Don Lazzeri Stagi per il progetto formativo

La palestra del liceo Don Lazzeri Stagi diventa il set per ricostruire il fiume Versilia in piena. L’occasione è la visita dei Vigili del fuoco agli studenti per una lezione sulle buone pratiche in acqua e sulle nozioni di autoprotezione in caso di pericolo.

Alla giornata, organizzata in più sedute per consentire agli alunni un maggiore coinvolgimento, erano presenti anche tutti gli strumenti utilizzati dai soccorritori in caso di bisogno sia nei corsi d’acqua sia in mare come gommoni e acqua-scooter, battelli pneumatici e mezzi operativi di vario genere. L’obiettivo del progetto era quello di informare e formare i giovani a reagire nel modo corretto in caso di emergenza e ad evitare quei comportamenti o situazioni di potenziale pericolo. Non è mancata l’occasione per i ragazzi di simulare alcune manovre di soccorso con corda da lancio o indossare la muta stagna dei soccorritori, vedere video e fare domande agli esperti. Molto apprezzata dagli studenti è stata anche la presenza dell’autopompa serbatoio del distaccamento dei Vigili del fuoco di Pietrasanta che per qualche ora ha garantito la copertura del territorio direttamente dal ‘campo base Stagi’, trasformando la scuola in una vera sede operativa di soccorso.

Il progetto è stato promosso dal dipartimento scienze motorie dell’istituto con il coordinamento del professore Fabio Berti, con l’ausilio del comando provinciale dei Vigili del fuoco e della direzione regionale, dell’associazione Salvamento Versilia e Viareggio, Raft Rockonda e della consulta del volontariato col patrocinio del Comune di Pietrasanta presente all’iniziativa insieme al sindaco Alberto Stefano Giovannetti, all’assessore allo sport Andrea Cosci, al consigliere Giacomo Vannucci e alla dirigente Nadia Lombardi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.