Quantcast

Nautica, successo per il progetto formativo Poseidon

Corso dedicato al diportismo organizzato da Formetica

Presentati ieri (19 febbraio) a Viareggio gli esiti del progetto formativo Poseidon, dedicato al diportismo nautico e articolato in due distinti corsi; il primo per tecnico della progettazione e del disegno di interni ed esterni di imbarcazioni, l’altro per responsabile della programmazione dei lavori nel settore nautico.

Formetica, in qualità di capofila, insieme a Navigo -centro servizi per la Nautica Toscana (oltre agli altri partners del progetto, Istituto Galilei – Artiglio e istituto tecnico superiore Isyl) hanno percorso la nascita del progetto e il loro sviluppo e conclusione durante la cerimonia che ha definitivamente sancito l’acquisizione del titolo di Tecnico per 9 alunni e di Responsabile per altrettanti 9; tanti gli allievi che hanno frequentati e concluso i due corsi.

Un impegno significativo (640 ore il corso per tecnici, 540 quello per responsabile lavori) che ha alternato lezioni in aula a formazione in cantieri ed aziende del distretto nautico. Come ha illustrato il direttore di Navigo Pietro Angelini, Viareggio è il cuore di quel distretto dove si costruisce oltre il 60 % della produzione italiana e il 30% mondiale di yacht sopra I 30 metri, e dove trova spazio anche il mercato del refit, grazie alla crescita costante del numero delle barche in circolazione.

In questo panorama, esistono spazi per professionalità specifiche, di cui talvolta le imprese lamentano la mancanza o la non facile reperibilità; Poseidon, con I suoi due corsi di tecnico e di responsabile, nasce per dare risposte alla istanze della nautica e alla cantieristica.

Presenti alla cerimonia Laura Delia Martin e Vincenzo Squadrone della Regione Toscana, che hanno ricordato il ruolo dell’Ente nel sostegno alla formazione; questo, come altri progetti sul territorio, sono interamente finanziati grazie al Por Fse 2014-2020 e mirano a qualificare l’offerta di lavoro, resa coerente con l’analisi dei fabbisogni delle aziende.

La risposta definitiva sarà del mercato, ma si respirava in sala, ieri, un certo ottimismo; due allieve hanno già ricevuto, ed accettato, la proposta di lavoro al termine del periodo di stage svolto nell’ambito del corso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.