Istituto Marconi, in dirittura d’arrivo il progetto di recupero

Presto anche quelli per i nuovi laboratori di cucina

Più informazioni su

“Va avanti, da parte della Provincia, l’operazione Marconi – ex Colombo di Viareggio per la sistemazione, la messa in sicurezza e la riqualificazione dell’istituto alberghiero, la cui sede necessita di importanti interventi di adeguamento strutturale. Così come procede l’iter tecnico-amministrativo relativo al progetto del nuovo edificio che ospiterà le cucine per l’attività didattica degli studenti”.

Lo afferma il vicepresidente della Provincia di Lucca e consigliere delegato all’edilizia scolastica versiliese Maurizio Verona, spiegando che: “siamo a buon punto per la parte progettuale relativa sia al recupero del corpo centrale dell’ex Colombo o vecchio convitto Minerva – conferma Verona – sia per le cucine, così com’è stato confermato in questi giorni nel corso della Conferenza dei servizi sull’intervento svoltasi a Palazzo Ducale alla presenza dei tecnici provinciali, dei funzionari Usl e di altri soggetti interessati all’intervento pubblico. L’ufficio tecnico provinciale sta perfezionando il progetto definitivo del primo lotto a cui seguirà un decreto del presidente Menesini e successivamente quello esecutivo per l’aggiudicazione dei lavori entro il 31 marzo prossimo. Aspettiamo adesso alcuni pareri da parte del Comune di Viareggio che sono propedeutici all’avanzamento dell’iter per quanto riguarda il progetto dell’area in concessione che accoglierà il nuovo edificio delle cucine, nonché gli adempimenti comunali necessari per il rinnovo della convenzione per l’uso del Fienile al Varignano, di proprietà comunale, dove, in accordo con la scuola, sono stati trasferiti i laboratori di cucina in attesa che siano disponibili quelli nuovi”.

Ricordiamo che l’operazione Marconi-ex Colombo riguarda la sistemazione dell’istituto alberghiero (1° lotto) del vecchio Collegio Colombo (costruito negli anni ’30) per il quale l’ente di Palazzo Ducale ha disponibili 2,5 milioni di euro, di cui 700 mila euro provenienti dal Governo e 1 milione 800 mila euro di contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Il 2° lotto sarà poi finanziato dai mutui Bei per ulteriori 3,1 milioni di euro.

In dirittura di arrivo anche il progetto definitivo della Provincia per i nuovi laboratori di cucina per i quali, in virtù di alcune indicazioni da parte dell’azienda sanitaria, dovranno essere fatte alcune piccole modifiche ai locali dei bagni e dei servizi igienici. Il nuovo edificio sarà un immobile antisismico su un unico piano di 1300 mq con una grande veranda; una hall di oltre 100 mq con reception e guardaroba; poi due grandi sale da pranzo separate da una parete mobile di cui una si affaccia in un giardino interno. A questi spazi si affiancano i servizi: spogliatoi maschi e femmine per 30 studenti, altri bagni per professori con docce; bagni maschi e femmine e soggetti disabili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.